Oh! di qual sei tu vittima

Opera details:

Opera title:

Norma

Composer:

Vincenzo Bellini

Language:

Italian

Synopsis:

Norma Synopsis

Libretto:

Norma Libretto

Translation(s):

English Deutsch

Trio details:

Type:

trio

Role(s):

Norma / Pollione / Adalgisa

Voice(s):

Soprano / Tenor / Soprano or Mezzo-Soprano

Act:

1.23

Previous scene: Oh! non tremare o perfido
Next scene: Oh! qual traspare orribile

Libretto/Lyrics/Text:

NORMA
Oh! Di qual sei tu vittima
Crudo e funesto inganno!
Pria che costui conoscere
T'era il morir men danno!
Fonte d'eterne lagrime
Egli a te pur dischiuse
Come il mio cor deluse,
L'empio il tuo core tradì!

POLLIONE
Norma! De' tuoi rimproveri
Segno non farmi adesso!
Deh! A quest afflitta vergine
Sia respirar concesso!

ADALGISA
Oh, qual mistero orrible!
Trema il mio cor di chiedere,
Trema d'udire il vero!
Tutta comprendo, o misera,
Tutta la mia sventura,
Essa non ha misura,
S'ei m'ingannò così!

POLLIONE
Copra a quell'alma ingenua,
Copra nostr'onte un velo!

NORMA
Empio e tant'osi?

POLLIONE
Giudichi solo il cielo
Quali più di noi fallì!

NORMA
Perfido!

POLLIONE
per allontanarsi
Or basti.

NORMA
Fermati!

POLLIONE
afferra Adalgisa
Vieni.

ADALGISA
dividendosi da lui
Mi lascia, scostati!
Sposo sei tu infedele!

POLLIONE
Qual io mi fossi obblio.

ADALGISA
Mi lascia, scostati!

POLLIONE
con tutto il fuoco
L'amante tuo son io!

ADALGISA
Va, traditor!

POLLIONE
È mio destino amarti,
Destino costei lasciar!

NORMA
rerimendo il furore
Ebben! lo compi,
Lo compi e parti!
ad Adalgisa
Seguilo.

ADALGISA
supplichevole
Ah! No, giammai, ah, no.
Ah, pria spirar!

NORMA
fissa Pollione sino che prorompe
Vanne, sì, mi lascia, indegno,
Figli obblia, promesse, onore!
Maledetto dal mio sdegno
Non godrai d'un empio amore!

ADALGISA E POLLIONE
Ah!

POLLIONE
Fremi pure, e angoscia eterna
Pur m'imprechi il tuo furore!

NORMA
Te sull'onde e te sui venti
Seguiranno mie furie ardenti!
Mia vendetta e notte e giorno
Ruggirà intorno a te!

POLLIONE
disperatamente
Fremi pure, e angoscia eterna
Pur m'imprechi il tuo furore!
Quest'amor che mi governa
È di te, di me maggiore!

ADALGISA
supplichevole
Ah! Non fia ch'io costi
Al tuo core si rio dolore!

POLLIONE
Dio non v'ha che mali inventi
De' miei mali, ah, più cocenti!
Maledetto io fui quel giorno
Che il destin m'offerse a te.
Maledetto io fui per te!

ADALGISA
Ah! Non fia ch'io costi
Al tuo core si rio dolore!

NORMA
Parti!

ADALGISA
Ah, sian frapposti e mari e monti
Fra me sempre e il traditore!

NORMA
Indegno!

ADALGISA
Ah! Non fia ch'io costi
Al tuo core si rio dolore!

POLLIONE
Fremi pure!

NORMA
Te sull'onde e te sui venti
Seguiranno mie furie ardenti!

POLLIONE
Dio non v'ha che mali inventi
De' miei mali, ah, più cocenti!

ADALGISA
Soffocar saprò i lamenti,
Divorare i miei tormenti;
Morirò perchè ritorno
Faccia il crudo ai figli, a te!

NORMA
Maledetto dal mio sdegno
Non godrai d'un empio amore!

POLLIONE
Dio non v'ha che mali inventi
De' miei mali, ah, più cocenti!

Squillano i sacri bronzi del tempio. Norma è chiamata ai riti.

CORO
di dentro
Norma, Norma all'ara!
In tuon feroce
D'Irminsul tuonò la voce,
Norma al sacro altar!

NORMA
Ah! Suon di morte!
Ah, va, per te qui pronta ell'è!

ADALGISA
Ah! Suon di morte s'intima a te,
Va, per te qui pronta ell'è,
Ah, fuggi!

POLLIONE
Ah! Qual suon!
Sì, la sprezzo, sì, ma prima
Mi cadrà il tuo Nume al piè!

Norma respinge d'un braccio Pollione, e gli accenna di uscire. Pollione si allontana furente.

ATTO SECONDO

English Libretto or Translation:

NORMA
What a cruel, infamous deception
Has entrapped you!
It would have been far better
To die than ever to have known him.
The source of eternal tears,
He opened, too, to you;
The wretch betrayed your heart, as well.

ADALGISA
What a ghastly mystery
Is hidden in your words!
My heart quakes to ask you,
My heart fears to know the truth.
Heartbroken, now I understand
The full depth of my misfortune,
My boundless misery,
If he has so deceived me.

POLLIONE
Norma, do not wound me
With your scorn.
Let there be peace
For this troubled girl.
Hide from that pure soul
Our shame, as if with a veil.
Let Heaven alone be judge
Of whose is the greater fault.

NORMA
Traitor!

POLLIONE
Enough for now!

NORMA
Stop!

POLLIONE
Come!

ADALGISA
Leave me - go away -
You are a faithless husband.

POLLIONE
What I was, I have forgotten -

ADALGISA
Leave me!

POLLIONE
But now I am your lover.

ADALGISA
Go now, traitor!

POLLIONE
It is my fate to love you,
It is my fate to leave her....

NORMA
Accept your fate, then ? go!
Follow him!

ADALGISA
Ah no ? I should rather die.

NORMA
Leave me, yes, worthless man!
Forget your children, your promises, your honour.
Cursed by my disdain, you will find
No joy in your sinful love...
Over the seas, borne on the winds,
My burning hatred will pursue you.
Night and day my fury
Will rage around you...

POLLIONE
Hate me if you will. Let your fury
Invoke eternal anguish upon me!
The love which is now my master
Is greater than you or I.
No god could ever fashion
Greater suffering than mine.
Cursed was I that day
When fate gave me to you.

ADALGISA
Never allow that I may be
The cause of such pain in your heart.
Seas and mountains forever
Will divide me from the traitor.
I shall stifle my cries
And swallow my anguish;
I shall die to bring back
This cruel man to his children, to you.
ACT TWO