Deh! lasciate ch'io respiri

Opera details:

Opera title:

Il Matrimonio Segreto

Composer:

Domenico Cimarosa

Language:

Italian

Synopsis:

Il Matrimonio Segreto Synopsis

Libretto:

Il Matrimonio Segreto Libretto

Translation(s):

English

Quintet details:

Type:

quintet

Role(s):

Carolina / Count Robinson / Elisetta / Fidalma / Geronimo

Voice(s):

Soprano / Bass / Soprano or Mezzo-Soprano / Mezzo-Soprano / Bass

Act:

2.12

Previous scene: Dove dove mia cara
Next scene: Il parlar di Carolina

Il matrimonio segreto, Act II, Scene 14: "Deh, lasciate ch'io respiri" (Carolina, Il Conte,...

Singer(s): Franco Calabrese Eugenia Ratti Graziella Sciutti Ebe Stignani

Provided to YouTube by Believe SAS

Il matrimonio segreto, Act II, Scene 14: "Deh, lasciate ch'io respiri" (Carolina, Il Conte, Elisetta, Fidalma, Geronimo, Paolino) · Orchestra del Teatro alla Scala di Milano, Nino Sanzogno, Graziella Sciutti, Franco Calabrese, Eugenia Ratti, Ebe Stignani, Carlo Badioli, Luigi Alva

Cimarosa: Il Matrimonio Segreto (Mono Version)

℗ 1956 - BNF Collection 2013

Released on: 2013-12-02

Author: Giovanni Bertati
Composer: Domenico Cimarosa
Music Publisher: D.R

Auto-generated by YouTube.

Watch videos with other singers performing Deh! lasciate ch'io respiri:

Libretto/Lyrics/Text/Testo:

CAROLINA
(Ah, ch'io pazza divento! Io già deliro.)
Deh! lasciate ch'io respiri,
Disgraziata, meschinella.
Io rival di mia sorella?
No, non sono, il ciel lo sa.
Incolpata sono a torto;
Deh! parlate voi, signore,
Sincerate il genitore,
Che a voi più si crederà.

CONTE
Quest'amabile ragazza ...

FIDALMA - ELISETTA
E' un'astuta, una sguaiata.
Siete parte interessata.

GERONIMO
Nel ritiro andar dovrà.

CAROLINA
Sol tre giorni alla partenza
Io vi chiedo per pietà.
Palesar la mia innocenza
Qualche cosa vi potrà.

FIDALMA, ELISETTA, GERONIMO
No, il ritiro e preparato / destinato.
Se cadesse ancora il mondo
Deve andarci e ci anderà.

CONTE
Io divengo furibondo
S'anche un poco resto qua.

CAROLINA
Ma voi siete tanti cani,
Senza amor, né carità.
Ah, mi perdo, mi confondo,
Il cervel da me sen va.
Carolina, il Conte e Geronimo partono


SCENA XII
Elisetta e Fidalma

ELISETTA
Sarete or persuasa,
Ch'è il Conte e non Paolino
Quel di cui è invaghita?
Ma non ci penso più: sarà finita.

FIDALMA
Ed io credo benissimo
Che sia una civettina:
O che piuttosto una di quelle sia
Che s'innamoran sol per debolezza
Di ciascun che le guarda e le accarezza.

ELISETTA
Se son vendicata,
Contenta già sono.
Al Conte perdono
La sua infedeltà.
Se tolto è l'oggetto
Che il cor gl'incatena,
Con faccia serena
La man mi darà.
Partono


SCENA XIII
Sala, tavolino con lumi accesi; Geronimo e Paolino.

GERONIMO
Venite qua, Paolino. Questa lettera
Spedite per espresso
A Madama Intendente del ritiro
Che vedete qui scritto, acciò le arrivi
Domani di buon'ora.
Sia cura vostra ancora,
Prima di andar a letto
D'avvertire la posta, acciò non manchi
Di qui mandarmi all'alba
Quattro buoni cavalli ... Eh? cosa dite?

PAOLINO
Io non parlo, signor.

GERONIMO
Bene, eseguite,
Io mi ritiro adesso. Andate pure.
Stanco oggi son di tante seccature.
Prende un lume ed entra nella sua stanza


SCENA XIV

PAOLINO
solo
E a risolversi adesso
Ad una pronta fuga,
Forse ancor tarderà la sposa mia?
Forse ancora potria
In queste circostanze
Lusingarsi, e sperar favore, o aiuto?
Da chi? come? in qual modo? ... Io son perduto!
No, no, risolverà. Per affrettarnela,
Vado nella sua stanza.
Non v'è più tempo: più non v'è speranza.
Prende un lume, ed entra nella stanza di Carolina

English Libretto or Translation:

CAROLINA
(Ah, I am crazy! I already deliro.)
Deh!let me breathe,
unfortunate, mean.
I rival my sister?
No, I'm not, Heaven knows it.
Blamed are wrong;
Deh!speak to you, sir,
Sincerate the parent,
That more will be believed to you.

COUNT
This

lovely girl ... FIDALMA - ELISETTA
She's a shrewd, a coarse.
You are interested party.

GERONIMO
In the retreat he will have to.

CAROLINA
Only three days before departure
I ask you for pity.
Palesar my innocence
Something will be there.

FIDALMA, ELISETTA, GERONIMO
No, withdrawal and preparation / intended.
If the world still falls, it
must go there and go there.

COUNT
I become furious
Even if I stay a little here.

CAROLINA
But you are so many dogs,
without love or charity.
Ah, I get lost, I get confused, the
cervel from me goes.
Carolina, the Count and Geronimo leave


SCENE XII
Elisetta and Fidalma

ELISETTA
Will you be persuaded,
Who is the Count and not Paolino
What she is in love with?
But I do not think about it anymore: it will be over.

FIDALMA
And I believe very well
That it is a little owl:
Or rather that one of those is
that s'incamoran only for weakness
of each who looks at them and caresses them.

ELISETTA
If I'm avenged,
Contenta already are.
To the Count they lose
His infidelity.
If removed is the object
that the cor gl'incatena,
with a serene face
The man will give me.
They leave


SCENE XIII
Room, table with lighted lamps; Geronimo and Pauline.

GERONIMO
Come here, Paolino. This letter You
send by express
A Madama Intendant of the withdrawal
You see here written, let's make the arrivals
Tomorrow early.
Be mindful of you again,
Before going to bed To
warn the post, in case you do not miss
From here send me at dawn
Four good horses ... Eh? what do you say?

PAOLINO
I do not speak, sir.

GERONIMO
Well, come on,
I withdraw now. Go ahead.
Tired today are so many nuisances.
He takes a lamp and enters his room


SCENE XIV

PAOLINO
only
And to resolve now.
To a quick escape,
Perhaps my bride will be late?
Perhaps still potria
Under these circumstances
flatter, and hope favor, or help?
From who? such as? in what way? ... I am lost!
No, no, it will solve. To hurry up,
I'm going to her room.
There is no more time: there is no more hope.
He takes a light, and enters the room of Carolina

This is a partly automated translation. Please help us with corrections or provide us with a complete new translation. We will gladly mention the translator. Contact