New: Save your favorite arias, videos and singers!
Tell me more - Check it later - Not interested

Al par del mio

Opera details:

Opera title:

Anna Bolena

Composer:

Gaetano Donizetti

Language:

Italian

Synopsis:

Anna Bolena Synopsis

Libretto:

Anna Bolena Libretto

Translation(s):

English Deutsch

Recitative details:

Type:

recitative

Role(s):

Anna Bolena / Giovanna Seymour

Voice(s):

Soprano / Mezzo-Soprano

Act:

2.03b

Previous scene: Sul suo capo aggravi un Dio
Next scene: Va infelice e teco reca

"ANNA BOLENA"-Anna Netrebko-Elina Garanca-Atto 2-Vienna 5.4.2011.mp4

Singer(s): Anna Netrebko Elina Garanca

Donizetti "ANNA BOLENA" live Wiener Staatsoper 5.4.2011 / Anna Bolena, Anna Netrebko / Giovanna Seymour, Elina Garanca
---------------------
ANNA
Dio che mi vedi in core,
mi volgo a te... Se meritai quest'onta
giudica tu.
(siede e piange)
GIOVANNA
Piange l'afflitta... Ahi! come
ne sosterrò lo sguardo?
ANNA
Ah! sì: gli affanni
dell'infelice aragonese inulti
esser non denno, e a me terribil pena
il tuo rigor destina...
Ma terribile e troppo...
GIOVANNA
(si appressa piangendo; si prostra a suoi piedi, e le bacia la mano)
O mia regina!
ANNA
Seymour... a me ritorni!...
Non mi obliasti tu?... Sorgi... Che veggio?
Impallidisci! Tremi?... A me tu rechi
nuova sventura forse?
GIOVANNA
Orrenda... estrema...
gioia poss'io recarvi? Ah!... no... m'udite.
Tali son trame ordite,
che perduta voi siete. Ad ogni costo
vuol franti il re gli sciagurati nodi
che vi stringono a lui... La vita almeno...
se non il regio nome,
la vita almen, deh! voi salvate!
ANNA
E come?
Spiegati.
GIOVANNA
In dirlo io tremo...
Pur dirlo io deggio. Il confessarvi rea,
dal re vi scioglie e vi sottragge a morte.
ANNA
Che dici tu?
GIOVANNA
La sorte
che vi persegue, altro non lascia a voi
mezzo di scampo...
ANNA
E consigliar me 'l puoi
tu, mia Seymour!
GIOVANNA
Deh, per pietà.
ANNA
Ch'io compri
con infamia la vita?
GIOVANNA
E infamia e morte
volete voi? Regina, oh ciel, cedete...
Ve ne consiglia il re... ve ne scongiura
la sciagurata che l'amor d'Enrico
ha destinata al trono.
ANNA
Oh! chi è costei?
La conosci? Favella. Ardire ell'ebbe
di consigliarmi una viltà?... Viltade
alla regina sua!... parla: chi è dessa?
GIOVANNA
(singhiozzando)
Un'infelice.
ANNA
E tal facea me stessa.
ANNA
Sul suo capo aggravi un dio
il suo braccio punitore.
GIOVANNA
Deh! Mi ascolta.
ANNA
Al par del mio,
sia straziato il vil suo cuore.
GIOVANNA
Ah! perdono!
ANNA
Sia di spine
la corona ambita al crine;
(crescendo con furore. Giovanna a poco a poco si smarrisce)
sul guancial del regio letto
sia la veglia ed il sospetto...
Fra lei sorga e il reo suo sposo
il mio spettro minaccioso...
E la scure a me concessa,
più crudel, le neghi il re.
GIOVANNA
(Ria sentenza! io moro...) Ah! cessa!
Deh, pietà pietà... di me!
(prostrandosi e abbracciando le ginocchia ad Anna)
ANNA
Tu!... che ascolto!
GIOVANNA
Ah!... sì, prostrata
è al tuo piè la traditrice.
ANNA
Mia rivale!!...
GIOVANNA
Ma straziata
dai rimorsi... ed infelice.
ANNA
Fuggi... fuggi...
GIOVANNA
Ah! no: perdono:
dal mio cor punita io sono.
(crescendo con passione. Anna a poco a poco intenerisce)
Inesperta... lusingata...
fui sedotta ed abbagliata...
Amo Enrico, e ne ho rossore...
Mio supplizio è questo amore...
Gemo e piango, e dal mio pianto
soffocato amor non è.
ANNA
Sorgi!... Ah! sorgi... È reo soltanto
chi tal fiamma accese in te.
(l'alza e l'abbraccia)
Insieme
ANNA
Va', infelice, e teco reca
il perdono di Bolena:
nel mio duol furente e cieca
t'imprecai terribil pena...
La tua grazia or chiedo a dio,
e concessa a te sarà.
Ti rimanga in questo addio
l'amor mio, la mia pietà.
GIOVANNA
Ah! peggiore è il tuo perdono
dello sdegno ch'io temea,
punitor mi lasci un trono
del delitto ond'io son rea.
Là mi attende un grande iddio
che la colpa punirà.
Ah! primiero è questo addio
de' tormenti che mi dà.

---------------



Oktober 2011 DVD release of a truly unique Vienna premiere: Donizetti's "Anna Bolena"!!!
This fantastic performance, that caused so much excitement around the opera world, is now available on DVD/BluRay by DEUTSCHE GRAMMOPHON / UNITEL CLASSICA - Wiener Staatsoper live.

Watch videos with other singers performing Al par del mio:

Libretto/Lyrics/Text/Testo:

ANNA
Al par del mio
Sia straziato il vil suo cuore.

GIOVANNA
Ah! perdono!

ANNA
Sia di spine
La corona ambita al crine;
crescendo con furore; Giovanna a poco a poco si smarrisce ecc.
Sul guancial del regio letto
Sia la veglia ed il sospetto …
Fra lei sorga e il reo suo sposo
Il mio spettro minaccioso …
E la scure a me concessa,
Più crudel, le neghi il Re.

GIOVANNA
Ria sentenza! … io moro … ah! cessa!
Deh! pietà, pietà … di me!

prostrandosi, e abbracciando le ginocchia d'Anna

ANNA
Tu!! … Che ascolto?

GIOVANNA
Ah! sì, prostrata
E al tuo piè la traditrice.

ANNA
Mia rivale!!

GIOVANNA
Ma straziata
Dai rimorsi … ed infelice.

ANNA
Fuggi … fuggi …

GIOVANNA
Ah! no: perdono:
Dal mio cor punita io sono …
crescendo con passione. Anna a poco a poco s'intenerisce
Inesperta … lusingata …
Fui sedotta ed abbagliata …
Amo Enrico, e ne ho rossore …
Mio supplizio è questo amore …
Gemo e piango, e dal mio pianto
Soffocato amor non è.

English Libretto or Translation:

ANNA:
Let her vile heart be tortured
just as mine is.

JANE:
Ah! Pardon!

ANNA:
Let the crown with which she coveted for her head
be of thorns;

(in growing fury. Jane little by little is bewildered)

let watchfulness and suspicion
lie on the pillow of the royal bed….
let a menacing spectre arise
between her and her husband the king…
and let the axe which is assigned to me
more cruelly deny her the King.

JANE:
(A cruel sentence! I feel like I'm dying…)

Ah! Cease!
Alas, have pity, pity…on me!

(kneeling and clasping Anna's knees)

ANNA:
You! What do I hear!

JANE:
Ah!…yes, prostrate at your feet
is the traitress.

ANNA:
My rival!…

JANE:
But tortured by remorse and unhappy.

ANNA:
Go away…go away…

JANE:
Forgive me:
I am punished by my heart

(with growing passion. Anna, little by little, softens)

Inexperienced…enticed…
I was seduced and dazzled…
I love Henry…and it embarrasses me…
My torture is this love…
I groan and weep, and yet love
is not smothered by my tears.

Contributors to this page