Da quel di che lei perduta

Opera details:

Opera title:

Anna Bolena

Composer:

Gaetano Donizetti

Language:

Italian

Synopsis:

Anna Bolena Synopsis

Libretto:

Anna Bolena Libretto

Translation(s):

English Deutsch

Recitative details:

Type:

recitative

Role(s):

Lord Percy / Lord Rochefort

Voice(s):

Tenor / Bass

Act:

1.12

Previous scene: Chi veggo in Inghilterra
Next scene: Ah! cosi nei di rident

Ottavio Garaventa & Carlo del Bosco_"Da quel dì che, lei perduta" (Anna Bolena, Torino)

Singer: Bonaldo Giaiotti

ANNA BOLENA
GAETANO DONIZETTI

Anna Bolena-Maria Chiara
Enrico VIII-Bonaldo Giaiotti
Lord Rochefort-Carlo Del Bosco
Giovanna Seymour-Katia Kolceva Angeloni
Lord Riccardo Percy-Ottavio Garaventa
Smeton-Elena Zilio
Sir Hervey Giampaolo Corradi
Orchestra Teatro Regio di Torino
Coro Teatro Regio di Torino
Conductor Maurizio Arena,
1982

Lyrics:
ROCHEFORT
Chi veggo?... In Inghilterra!
(si abbracciano)
ROCHEFORT
Tu, mio Percy!
PERCY
Mi vi richiama, amico,
d'Enrico un cenno... E al suo passaggio offrirmi
quando alla caccia ei mova, è mio consiglio.
Dopo sì lungo esiglio
respirar l'aura antica e il ciel natio,
ad ogni core è dolce, amaro al mio.
ROCHEFORT
Caro Percy: mutato
il duol non t'ha così, che a ravvisarti
pronto io non fossi.
PERCY
Non è duolo il mio
che in fronte appaia: radunato è tutto
nel cor profondo. Io non ardisco, o amico,
della tua suora avventurar inchiesta...
ROCHEFORT
Ella è regina... Ogni sua gioia è questa.
PERCY
E il ver parlò la fama?...
Ella è infelice?... Il re mutato?...
ROCHEFORT
E dura
ancor contento mai?
PERCY
Ben dici... ei vive
privo di speme come vive il mio.
ROCHEFORT
Sommesso parla.
PERCY
E che temer degg'io?

PERCY
Da quel dì che, lei perduta,
disperato in bando andai,
da quel dì che il mar passai,
la mia morte cominciò.
Ogni luce a me fu muta.
Dai viventi mi divisi;
ogni terra ov'io m'assisi
la mia tomba mi sembrò.
ROCHEFORT
E venisti a far peggiore
il tuo stato a lei vicino?
PERCY
Senza mente, senza core,
cieco io seguo il mio destino.
Pur talvolta, in duolo sì fiero.
Mi sorride nel pensiero
la certezza che fortuna
i miei mali vendicò.
(odonsi suoni di caccia)
ROCHEFORT
Già la caccia si raduna...
Taci: alcun udir ti può.

Source :

Watch videos with other singers performing Da quel di che lei perduta:

Libretto/Lyrics/Text/Testo:

PERCY
E che temer degg'io?
Da quel dì che, lei perduta,
Disperato in bando andai,
Da quel dì che il mar passai,
La mia morte cominciò.
Ogni luce a me fu muta,
Dai viventi mi divisi.
Ogni terra ov' io m'assisi
La mia tomba mi sembrò.

ROCHEFORT
E venisti a far peggiore
Il tuo stato a lei vicino?

PERCY
Senza mente, senza core,
Cieco io seguo il mio destino.
Pur talvolta, in duol sì fiero,
Mi sorride nel pensiero
La certezza che fortuna
I miei mali vendicò.

odensi suoni di caccia

ROCHEFORT
Già la caccia si raduna …
Taci: alcuno udir ti può.


SCENA SETTIMA
Escono da varie parti drappelli di cacciatori: tutto è movimento in fondo alla scena.
Accorrono Paggi, Scudieri, de genti armate di picche, ecc., ecc.


CORO
Olà! veloci accorrano
I paggi, gli scudieri …
I veltri si dispongano …
S'insellino i destrieri …
Più che giammai sollecito
Esce stamane il Re.

PERCY
Ed Anna anch'ella! …

ROCHEFORT
Acquetati.
Forse con lui non è.

English Libretto or Translation:

PERCY:
What should I fear?
From that day in which I lost her
I went in desperation, into exile,
from that day when I crossed the sea,
my death began
Every ray of light was changed for me
I separated myself from the living,
every land on which I came to rest
seemed a tomb to me.

ROCHEFORT:
And you’ve come
to make your condition worse
close to her?

PERCY:
Without mind, without heart,
blindly I follow my destiny.
It's just that sometimes,
in my fiercest pain
the certainty smiles into my thoughts
that fortune
will vindicate my sufferings.

(the sound of the hunt is heard)

ROCHEFORT:
The hunt is assembling…
Be quiet: someone could hear you.

Scene 7
Troops of huntsmen enter from every side: all is movement at the back of the stage, pages, stable hands, men armed with pikes, etc

CHORUS:
Look out! the pages, the stable hands
are running around…
the greyhounds are ready
saddle the chargers…
more eagerly than usual
the King rides out today.

PERCY:
And Anna also!…

ROCHEFORT:
Calm down.
Perhaps she is not with him