E fia vero?

Opera details:

Opera title:

La Favorita

Composer:

Gaetano Donizetti

Language:

Italian

Synopsis:

La Favorita Synopsis

Libretto:

La Favorita Libretto

Translation(s):

English Francais

Recitative details:

Type:

recitative

Role(s):

Balthazar / Fernand

Voice(s):

Bass / Tenor

Act:

1.05

Previous scene: Una vergine un angel di Dio
Next scene: Bei raggi lucenti

Giulietta Simionato & Gianni Poggi - Ah!Mio bene... Fia vero lasciarti ( La Favorita )

Singer(s): Gianni Poggi Giulietta Simionato

FAN PAGE OF GAETANO DONIZETTI

Duet of Leonora & Fernando
Composer - Gaetano Donizetti
Conductor - Alberto Erede
Orchestra - Maggio Musicale Fiorentino
Chorus - Maggio Musicale Fiorentino
1955

LYRICS :

Leonora
Ah mio bene, un Dio t'invia,
vieni, ah vien, ch'io viva in te!
Tu sei gioia all'alma mia,
terra e ciel tu sei per me.

Fernando
Lungi da un padre amato,
per te solcata ho l'onda.

Leonora
Ma da quel dì beato
veglia un pensier su te,
e vêr l'amica sponda
ei ti conduce a me.

Fernando
Felice io son?

Leonora
Più misero
forse di te alcun v'è.

Fernando
Per pietade a me disvela
qual periglio qui si cela!
Pel tuo cor, s'è mio l'impero,
vo' la morte ad incontrar.

Leonora
Ah! che il fato è ognor severo!

Fernando
Chi sei tu?

Leonora
Nol domandar.

Fernando
Tacerò, ma pria rispondi
se possente è in te l'amor.
Tuo destin col mio confondi,
sposo tuo mi stringi al cor.

Leonora
Il vorria... nol posso!

Fernando
Oh, smania!
Che mai sento! Oh, mio terror!
Cruda mia sorte orribile
misero appien mi fe'!

Leonora
Omai d'un nume vindice
piombò la man su me.
Un dì sul mio disegno
lieto sorrise amor,
e in queste cifre un pegno
potea donarti il cor.

Fernando
Ebben?

Leonora
Non hai tu detto
più fiate a me, che onor
entro il tuo petto alberga
primier?

Fernando
Lo dissi.

Leonora
In questo
(mostrandogli una carta)
certo ti rendo l'avvenir, ma devi
tu qui giurarmi in pria...

Fernando
E che?

Leonora
Fuggirmi...

Fernando
Ah, mai!

Leonora
Vanne e m'oblia!

Fernando e Leonora
Ch'io debba lasciarti
possibil non è...
mi è vita l'amarti,
se' tutto per me.

Pria freddo il cor mio
per morte sarà,
ma dirti l'addio,
ah, mai non potrà.

Compiangermi ognora
il mondo mi de',
ma un vil, chi t'adora,
mel credi non è.

Deh, vanne, deh, parti!
Deh, fuggi da me!
M'è gioia l'amarti,
delitto è per te.

Ah, freddo il cor mio
per morte sarà!
Nel dirti l'addio!
Ma dirtel dovrà.

Compiangere ognora,
il mondo ti de'.
Ma indarno s'implora
pietade di me

Watch videos with other singers performing E fia vero?:

Libretto/Lyrics/Text/Testo:

BALDASSARRE
E sia vero?... Son desto o vaneggio?
Tu d'onore, tu simbol di fé.
Che, me spento, sull'alto mio seggio
déi sederti e regnare per me!

FERNANDO
Padre, io l'amo!

BALDASSARRE
Deh! taci... oh dolor!
Non sai tu che d'un giusto al cospetto
de' superbi l'orgoglio svanì?
Non sai tu che il furor del mio petto
tutta Iberia, riscosse, atterrì?

FERNANDO
Padre, io l'amo!...

BALDASSARRE
Ah, sventura! Non sai
de' mortali a che tragge l'amor!
Ma rispondi: chi è dessa, la bella
che sì facil trionfa di te?
La sua patria, i congiunti, favella,
il suo nome, il suo rango, qual è?

FERNANDO
Io l'ignoro, nol chiesi mai.
Padre, io l'amo!

BALDASSARRE
Deh! taci... oh terror!
Vanne, dunque, frenetico, insano,
lungi reca l'errante tuo piè;
che del Nume la vindice mano
non ricada tremenda su te!

FERNANDO
Cara luce, soave conforto,
deh, tu veglia propizia su me!
Tu mi salva! tu guidami al porto;
tu sorreggi l'errante mio piè!

BALDASSARRE
afferra la mano di Fernando che avviasi per partire, gli dice con emozione
La perfidia, il tradimento
te, mio figlio, assalirà;
sia tua vita un rio tormento
il dolor con te vivrà.
Forse in grembo al flutto infido
un sospiro udrassi un dì:
sia del naufrago, che il lido
va cercando che fuggì.

FERNANDO
Padre, ti lascio.

BALDASSARRE
E che!

FERNANDO
in ginocchio
Mi benedici

BALDASSARRE
Ohimé!

Fernando esce per la sinistra, tende le braccia a Baldassarre che volge la testa asciugandosi una lagrima e s'allontana.

English Libretto or Translation:

BALDASSARRE
And is it true? ... Are you awake or vain?
You of honor, you symbolize of fé.
What, off, on my high seat
to sit down and reign for me!

FERNANDO
Father, I love her!

BALDASSARRE
Deh! shut up ... oh dolor!
You do not know what a just in the face
of pride the pride vanished?
You do not know what the furor of my chest
all Iberia, levied, terrified?

FERNANDO
Father, I love her! ...

BALDASSARRE
Ah, misfortune! Do not know
of mortals to whom love draws!
But answer: who is given, the beautiful
yes yes easy triumphs of you?
His homeland, relatives, speech,
his name, his rank, what is he?

FERNANDO
I ignore it, I never asked.
Father, I love her!

BALDASSARRE
Deh! shut up ... oh terror!
Vanne, therefore, frantic, insane,
far be it the errant your foot;
that of the Nume the vindice hand
do not fall tremendous on you!

FERNANDO
Dear light, sweet comfort,
deh, you watch propitious on me!
You save me! you guide me to the port;
you support the errant my foot!

BALDASSARRE
He grabs the hand of Fernando that I took to leave, he tells him with emotion
Perfidy, betrayal
you, my son, will attack;
May your life be a torment
the pain with you will live.
Perhaps in the lap to the treacherous wave
a sigh, hear me one day:
both of the shipwrecked and the lido
He goes looking for him to flee.

FERNANDO
Father, I leave you.

BALDASSARRE
Is that!

FERNANDO
on your knees
Bless me

BALDASSARRE
Alas!

Fernando goes out to the left, he throws his arms to Belshazzar, who turns his head, wiping a tear and goes away.

This is a partly automated translation. Please help us with corrections or provide us with a complete new translation. We will gladly mention the translator. Contact