Io t'abbaccio e piu che morte

Opera details:

Opera title:

Rodelinda

Composer:

Georg Handel

Language:

Italian

Synopsis:

Rodelinda Synopsis

Libretto:

Rodelinda Libretto

Translation(s):

English Deutsch

Duet details:

Type:

duet

Role(s):

Bertarido / Rodelinda

Voice(s):

CounterTenor or Contralto / Soprano

Act:

2.07-4

Previous scene: Non ti basto, consorte
Next scene: Del german nel periglio

YouTube movie:

No youtube found that exactly matches aria, opera and composer.

Libretto/Lyrics/Text/Testo:

Rodelinda
Non ti bastò, Consorte,
trafiggermi da lungi
Con l'avviso crudel della tua morte;
se per dar al mio sen pena maggiore
non ti guidava amore
a morir su'miei lumi?

Bertarido
Ah! Sposa, e pure
son tra mie sventure e or sì contento,
che dal destin tradito
mi giunge anche gradito il tradimento.

Rodelinda
Ah sposo, ingrato sposo, e questo adesso
il premio, e la mercede,
della costanza mia, della mia fede?

Bertarido
Hai combattuto, hai vinto; or vuole il cielo
premiar col morir mio la tua virtù.
Di due lacrima appena
bagna, adorata sposa,
il cener mio,
dona quindi all`oblio
la memoria di me, qu`io tel perdono;
stendi poscia festante
la destra amante, a chi ti rende il trono.

Rodelinda
Io stringerlo consorte,
potrei reo di tua morte
e baciar quella mano
tinta del sangue tuo? Se tal mi brami,
Bertarido, non m`ami,

Bertarido
Merito ogni rigor dal di lui sdegno
che giusto il fa la gelosia del regno.

Rodelinda
Il cielo e giusto, odia i tiranni, e sente -

Bertarido
Ah, che se fosse giusto, a te dovea
sposo dar più felice, e più possente.

Duetto di Rodelinda e Bertarido
Io t'abbraccio
E più che morte, aspro e forte,
è pel cor mio questo addio,
che il tuo sen dal mio divide.
Ah mia vita,
ah mio tesoro,
se non moro,
è più tiranno quell'affanno,
che dà morte, e non uccide.
Io t'abbraccio... etc.

English Libretto or Translation:

Rodelinda
Was `t not sufficient, oh my husband, was `t not
to stab me thro` the heart with distant news,
cruel advices of thy death abroad,
in foreign lands, and in the midst of strangers;
but love must guide you, to inflict a wound
sharper and deeper in my panting bosom,
to come here to me, and to fall a victim
before my very eyes.

Bertarido
Ah, my dear spouse,
I place that down to fortune’s other hardships,
but yet, methinks, it is a pleasure too,
since `twas in fate that I must be betray ́d,
that I was so agreeable betray`d,
with you, and for your honours sake.
With this embrace I bid adieu.
ah, rather could I wish to die.
But greater pangs I yet must bear,
since heav`n that blessing will deny.
With etc.