New: Save your favorite arias, videos and singers!
Tell me more - Check it later - Not interested

Ridi Pagliaccio

Opera details:

Opera title:

Pagliacci

Composer:

Ruggero Leoncavallo

Language:

Italian

Synopsis:

Pagliacci Synopsis

Libretto:

Pagliacci Libretto

Translation(s):

English Deutsch

Aria details:

Type:

aria

Role(s):

Canio

Voice(s):

Tenor

Act:

1.17c

Previous scene: Vesti la giubba
Next scene: Oh?! presto affrettiamoci compare

Mina - Ridi pagliaccio

Singer(s): Enrico Caruso Fiorello Giraud

AUDIO HD | "Vesti la giubba", più conosciuta come "Ridi, pagliaccio", è un'aria dell'opera "Pagliacci" di Ruggero Leoncavallo, eseguita alla fine del primo atto da Canio, che si prepara per la commedia nel ruolo di Pagliaccio subito dopo aver scoperto il tradimento della moglie Nedda. L'aria rappresenta dunque la figura del "clown tragico" che sostiene il suo ruolo comico senza mostrare alcun turbamento, ma che interiormente vive, per l'appunto, un forte dramma personale.

Il primo tenore ad interpretarla fu Fiorello Giraud nel 1892; le tre versioni discografiche di Enrico Caruso (datate rispettivamente 1902, 1904 e 1907) superarono per la prima volta nella storia il milione di copie vendute.

Mina la inserì nell'album omonimo del 1988, offrendone una superba ed emozionante versione, arrangiata da M° Mario Robbiani.

Watch videos with other singers performing Ridi Pagliaccio:

Libretto/Lyrics/Text/Testo:

Vesti la giubba,
e la faccia in farina.
La gente paga, e rider vuole qua.
E se Arlecchin t'invola Colombina,
ridi, Pagliaccio, e ognun applaudirà !
Tramuta in lazzi lo spasmo ed il pianto;Change into laughs the spasms of pain;
in una smorfia il singhiozzo
il dolor, Ah!
Ridi, Pagliaccio,
sul tuo amore infranto!
Ridi del duol, che t'avvelena il cor!

English Libretto or Translation:

Put on the costume,
and the face in white powder.
The people pay, and laugh when they please.
and if Harlequin invites away Colombina
laugh, Pagliaccio, and everyone will applaud!
into a grimace the tears of pain, Ah!

Laugh, Pagliaccio,
for your love is broken!
Laugh of the pain, that poisons your heart!