Oggi sara Poppea

Opera details:

Opera title:

L' Incoronazione di Poppea

Composer:

Claudio Monteverdi

Language:

Italian

Synopsis:

L' Incoronazione di Poppea Synopsis

Libretto:

L' Incoronazione di Poppea Libretto

Translation(s):

English Deutsch

Aria details:

Type:

aria

Role(s):

Arnalta

Voice(s):

Contralto or Tenor

Act:

3.07

Previous scene: Addio Roma addio patria
Next scene: Ascendi o mia diletta

Monteverdi: L'incoronazione di Poppea - Seneca v.Nero

Singer: Éric Tappy

Nero announces to Seneca that he will divorce from Ottavia and marry Poppea. The philosopher tries to reason with him but Nero will not be convinced by logical arguments. When Nero proclaims himself on a par with the gods, Seneca reminds his that what he is about to do is not the act of a demigod but a misdeed worthy of a pleb, times are indeed sad when a whore leads the emperor. Infuriated, Nero dismisses Seneca who leaves saying the worst can be expected when brute force goes against reason.
Matti Salminen and Eric Tappy in Jean-Pierre Ponnelle's film, conducted by Nikolaus Harnoncourt. 1979

NERONE
Son risoluto insomma
O Seneca, o maestro,
Di rimover Ottavia
Dal posto di consorte,
E di sposar Poppea.

SENECA
Signor, nel fondo alla maggior dolcezza
Spesso giace nascosto il pentimento.
Consiglier scellerato è'l sentimento
Ch'odia le leggi e la ragion disprezza.

NERONE
La ragione è misura rigorosa
Per chi ubbidisce e non per chi comanda.

SENECA
Anzi l'irragionevole comando
Distrugge l'ubbidienza.

NERONE
Lascia i discorsi, io voglio a modo mio.

SENECA
Non irritar il popolo e'l senato.

NERONE
Del senato e del popolo non curo.

SENECA
Cura almeno te stesso, e la tua fama.

NERONE
Trarrò la lingua a chi vorrà biasmarmi.

SENECA
Più muti che farai, più parleranno.

NERONE
Ottavia è infrigidita ed infeconda.

SENECA
Chi ragione non ha, cerca pretesti.

NERONE
A chi può ciò che vuol ragion non manca.

SENECA
Manca la sicurezza all'opre ingiuste.

NERONE
Sarà sempre più giusto il più potente.

SENECA
Ma chi non sa regnar sempre può meno.

NERONE
La forza è legge in pace...

SENECA
La forza accende gli odi...

NERONE
... e spada in guerra,

SENECA
e turba il sangue;...

NERONE
...E bisogno non ha della ragione.

SENECA
La ragione regge gl'uomini e gli dei.

NERONE
Tu mi forzi allo sdegno; al tuo dispetto,
E del popol in onta e del senato
E d'Ottavia, e del cielo, e del abisso,
Siansi giuste od ingiuste le mie voglie,
Oggi Poppea sarà mia moglie !

SENECA
Ma ch'una femminella abbia possanza
Di condurti agli errori,
Non è colpa da rege o semideo:
È un misfatto plebeo.

NERONE
Levamiti dinnanzi,
Maestro impertinente
Filosofo insolente !

SENECA
Il partito peggior sempre sovrasta
Quando la forza alla ragion contrasta.

Watch videos with other singers performing Oggi sara Poppea:

Libretto/Lyrics/Text/Testo:


SCENA VII
Arnalta.
Arnalta, nutrice e consigliera di Poppea,
gode in vedersi assunta al grado di confidente
d'una imperatrice, e giubila de' suoi contenti.

ARNALTA
Oggi sarà Poppea
Di Roma imperatrice;
Io, che son la nutrice,
Ascenderò delle grandezze i gradi:
No, no, col volgo io non m'abbasso più;
Chi mi diede del tu,
Or con nova armonia
Gorgheggierammi il "Vostra Signoria"
Chi m'incontra per strada
Mi dice: "fresca donna e bella ancora",
Ed io, pur so che sembro
Delle Sibille il leggendario antico;
Ma ogn'un così m'adula,
Credendo guadagnarmi
Per interceder grazie da Poppea:
Ed io fingendo non capir le frodi,
In coppa di bugia bevo le lodi.
Io nacqui serva, e morirò matrona.
Mal volentier morrò;
Se rinascessi un di,
Vorrei nascer matrona, e morir serva.
Chi lascia le grandezze
Piangendo a morte va;
Ma, ma, chi servendo sta,
Con più felice sorte,
Come fin degli stenti ama la morte.

English Libretto or Translation:


SCENE VII
Arnalta.
Arnalta, nurse and councilor of Poppea,
enjoys being seen as a confidant
of an empress, and jubilant of her contentment.

ARNALTA
Today it will be Poppea
Di Roma empress;
I, who are the nurse, I will
ascend the greatness of the degrees:
No, no, with the vulgar I do not lower myself;
Who gave me you,
Or with new harmony
Gorgheggierammi "Your Lordship"
Who meets me on the street
Tells me: "fresh woman and beautiful still",
And I, although I know that I seem to be
the legendary ancient Sibyls;
But each one so adores me,
Believing to earn me
To intercede thanks from Poppea:
And I pretending not to understand the frauds,
In the cup of a lie I drink the praises.
I was born servant, and I will die matron.
Mal volentier I die;
If I were born again,
I would like to be a matron, and to die a servant.
Who leaves the grandeur
Weeping to death goes;
But, but who is serving,
With happier fate,
How finite loves death.