Fra quest ombre

Opera details:

Opera title:

La Finta giardiniera

Composer:

Wolfgang Amadeus Mozart

Language:

Italian

Synopsis:

La Finta giardiniera Synopsis

Libretto:

La Finta giardiniera Libretto

Translation(s):

English Deutsch

Septet details:

Type:

septet,finale

Role(s):

Don Anchise / Violante / Arminda / Contino Belfiore / Cavalier Ramiro / Serpetta / Roberto

Voice(s):

Tenor / Soprano / Soprano / Tenor / Mezzo-Soprano / Soprano / Bass

Act:

2.19a

Previous scene: Ah! dal pianto
Next scene: Gia divento freddo

W.A. Mozart - La finta giardinera - Finale II - Fra quest'ombre, o questo scuro

Singer(s): Richard Croft Petteri Salomaa

Wolfgang Amadeus Mozart

Work: La finta giardinera, dramma giocoso in three acts, first performance 13 January 1775, Salvatortheater, München.

Libretto: Giuseppe Petrosellini?

Finale II: Fra quest'ombre, o questo scuro

La Marchesa Violante / Sandrina: Britt-Marie Aruhn
Il Contino Belfiore: Richard Croft
Arminda: Eva Pilat
Il Cavalier Ramiro: Annika Skoglund
Don Anchise, Il Podestà: Stuart Kale
Serpetta: Ann-Christine Biel
Roberto / Nardo: Petteri Salomaa

Orchestra: Orchestra of the Drottningholm Court Theatre

Conductor: Arnold Östman

Watch videos with other singers performing Fra quest ombre:

Libretto/Lyrics/Text/Testo:

N. 23 - Finale II (Settetto)

Andante sostenuto (mi bemolle maggiore) / Allegretto (sol maggiore) / Allegro (do maggiore) / Andantino (sol maggiore) / Allegro (do maggiore)

Archi, 2 flauti, 2 corni.

CONTINO

Fra quest'ombre, o questo scuro,

fra le spine, o fra li sassi,
Nardo mio, guida i miei passi,
ch'io non so dove m'andar.

NARDO

Oh che tenebre, che orrore,

camminiamo a poco a poco:
esser qui dovrebbe il loco
di poterla ritrovar.

SANDRINA

Parmi udire qui d'appresso

un confuso mormorio:
ah che sol la morte, oh dio!
può dar fine al mio penar.

ARMINDA

In quest'orrido deserto

sarà certo capitato
il Contino disperato
la sua bella a ricercar.

CONTINO

Odo là qualche rumore.

SANDRINA

Voglio bene assicurarmi.

NARDO

Voglio un poco più accostarmi.

(si vanno accostando a poco a poco e si mettono in attenzione)

ARMINDA

Sento gente in quella parte.

SANDRINA, ARMINDA, CONTINO, NARDO

Starò meglio ad ascoltar.

PODESTÀ

Camminando così al buio

benché vada a passo lento,
vo inciampando ogni momento,
e dovrò precipitar.

SERPETTA

Sola sola, piano piano

son venuta qui ancor'io
per vedere il fatto mio
e potermi regolar.

CONTINO

Chi va là?

SANDRINA

Oimè meschina!

PODESTÀ

Chi s'avanza?

SERPETTA

Ah poverina!

NARDO

Date il passo.

ARMINDA

Ahi che terrore!

SANDRINA, SERPETTA, ARMINDA, CONTINO, PODESTÀ, NARDO

Che sussurro, che rumore,
e nemmen posso scappar.

PODESTÀ

(ad Arminda credendola Sandrina)

Siete voi Sandrina mia?

ARMINDA

(al Podestà credendolo il Contino)

Sì son io. (Quest'è il Contino.)

CONTINO

(a Serpetta credendola Sandrina)

Siete voi Sandrina amata?

SERPETTA

(al Contino credendolo il Podestà)

Sì, son io. (È il Podestà.)

NARDO

(a Sandrina)

Siete voi mia padroncina?

SANDRINA

Questo è Nardo, non pavento.

Insieme

SANDRINA, SERPETTA, ARMINDA

Che piacere, che contento,
l'ho saputo ritrovar.

CONTINO, PODESTÀ, NARDO

Che piacere, che contento,
l'ho saputa ritrovar.

RAMIRO

(verso la scena)

Qui fermate amici il piede,

nascondetevi per poco,
che a suo tempo chiamerò.

PODESTÀ

Vien più gente.

ARMINDA

Che sventura!

CONTINO

Dia la voce!

SERPETTA

Che paura!

NARDO

Torni indietro!

SANDRINA

Ah cosa è questa!

RAMIRO

(ad Arminda)

(entra)

Ora il tutto scoprirò.

PODESTÀ

Via, partiamo.

ARMINDA

Eccomi pronta.

CONTINO

(a Serpetta)

Presto andiam.

SERPETTA

Pronta son io.

NARDO

Che facciamo?

SANDRINA

Tremo, oh dio!

SANDRINA, SERPETTA, ARMINDA, CONTINO, PODESTÀ, NARDO

Ah vien meno il cor nel seno
e più reggere non sa.

RAMIRO

(verso la scena da dove apparisce un gran chiarore di faci accese)

Via correte, amici, a volo,

su venite un poco qua.
Mi rallegro, mi consolo
di sì gran felicità.

(tutti sorpresi, guardandosi con ammirazione)

CONTINO

Qui Serpetta?

SERPETTA

Qui il Contino?

PODESTÀ

La nipote?

ARMINDA

Il Podestà?

TUTTI

Che sorpresa inaspettata,
ah di noi che mai sarà!

ARMINDA

(al Podestà)

Eh v'ingannate,

io non son quella.

SANDRINA

(a Nardo)

Eh voi scherzate,
non son la bella.

SERPETTA

(al Contino)

Eh voi sbagliate,
non son già matta.

CONTINO, PODESTÀ, NARDO

Bravi da vero
l'abbiamo fatta.
Né la potremo
più rimediar.

ARMINDA

(al Contino)

Ah, vile indegno,

ah traditore,
or or vedrai
la mia vendetta.

PODESTÀ

(a Sandrina)

Ah, donna barbara,
ingrato core,
già nel mio seno
l'ira si desta.

SANDRINA

Oimè! Vacilla,
gira la testa,
parmi che il suolo
vada a mancar.

NARDO

(a Serpetta)

Fa' ciò che vuoi,

quello ti sprezza.

SERPETTA

(a Nardo)

Questo non deve
premere a lei.

RAMIRO

(ad Arminda)

Perché, tiranna,
cotanta asprezza.

ARMINDA

(a Ramiro)

Oggetto odioso
tu fosti e sei.

SANDRINA, CONTINO

S'offusca il cielo,
l'aria s'intorbida
io sudo, e palpito,
agghiaccio, e tremo,
e già comincio
a delirar.

SERPETTA, ARMINDA, RAMIRO, PODESTÀ, NARDO

Ah che di stizza,

di rabbia fremo,
e il cor mi sento
tutto avvampar.

SANDRINA

Mio Tirsi, deh senti

le dolci sirene,
con placido incanto
qui sciolgono il canto;
e in dolce riposo
ci fanno goder.

CONTINO

Ascolta mia Clori

la lira d'Orfeo,
che incanta le belve,
che muove le selve,
e arresta nell'onde
rapito il nocchier.

SANDRINA, CONTINO

Che caro contento

che grato piacer.

PODESTÀ

(al Contino)

Mio signore una parola

un duello di pistola
favorisca d'accettar.

RAMIRO

(al Contino)

Mio signor, non se ne vada,

un duello colla spada
lei non deve ricusar.

ARMINDA

Deh per pietà, fermatevi.

(accorrono tutti)

SERPETTA, NARDO

Che serve questo strepito?

RAMIRO, PODESTÀ

Non posso più reprimere
lo sdegno, ed il furor.

SANDRINA

(freneticando)

Io son Medusa orribile.

CONTINO

(freneticando)

Io sono Alcide intrepido.

SANDRINA, CONTINO

Ninfe vezzose e placide
basta, non più rigor.

ARMINDA, PODESTÀ

Ma che, voi delirate?

RAMIRO, NARDO

Chi sa che cosa dite.

SANDRINA

Largo, non v'affollate.

CONTINO

Olà, non m'impedite.

SANDRINA, CONTINO

Voi grate avrete flebili
temprate il grande ardor.

SERPETTA, ARMINDA, PODESTÀ, NARDO

Usciti son di sesto,

sono impazziti già.

RAMIRO

(ad Arminda)

Sol la cagion tu sei
di tal fatalità.

SANDRINA, CONTINO

Quando finisce, oh dèi,
la vostra crudeltà.

SERPETTA, ARMINDA, RAMIRO, PODESTÀ, NARDO

Che caso funesto

che gran frenesia;
più strana pazzia
chi mai può trovar.

SANDRINA, CONTINO

(sempre in pazzia)

Che giubilo è questo,

che grata armonia
che bella allegria,
vogliamo ballar.

English Libretto or Translation:

N. 23 - Final II (Settetto)

Andante sostenuto (E-flat major) / Allegretto (G major) / Allegro (C major) / Andantino (G major) / Allegro (C Major)

Archi, 2 flutes, 2 horns.

CONTINUS

Among this shade, or this dark,

among the thorns, or among the stones,
My darling, guide my steps,
that I do not know where to go.

NARDO

Oh that darkness, what a horror,

we walk little by little: to
be here should the place
to be able to find it again.

SANDRINA

Here I hear

a confused murmur here:
ah, only death, oh god!
can end my penar.

ARMINDA

In this horrid desert, the Contino desperate , his beauty,

will certainly have come to seek. CONTINUE I hear some noise there. SANDRINA I want to make sure. NARDO I want a little more to approach me. (they are approaching little by little and put themselves in attention) ARMINDA



















I hear people in that part.

SANDRINA, ARMINDA, CONTINO, NARDO

I'll be better off listening.

PODESTÀ

Walking so in the dark

though it goes slowly,
I stumbling every moment,
and I will have to rush.

SERPETTA

Alone only, slowly

I came here still
to see my business
and be able to regulate.

CONTINO

Who goes there?

SANDRINA Oimè

petty!

PODESTA

Who do you go?

SERPETTA

Ah poor thing!

NARDO

Give the step.

ARMINDA

Ah, what a dread!

SANDRINA, SERPETTA, ARMINDA, CONTINO, PODESTÀ, NARDO

What a whisper, what noise,
and I can not escape.

PODESTÀ

(to Arminda believing it Sandrina)

Are you Sandrina mine?

ARMINDA

(to the Podestà believing him the Contino)

Yes I am. (This is the Contino.)

CONTINO

(to Serpetta believing her, Sandrina)

Are you Sandrina, beloved?

SERPETTA

(to Contino believing him the Podestà)

Yes, it's me. (It is the Podestà.)

NARDO

(to Sandrina)

Are you my mistress?

SANDRINA

This is Nardo, not pavento.

Together

SANDRINA, SERPETTA, ARMINDA

What a pleasure, how happy,
I found it.

CONTINO, PODESTÀ, NARDO

What a pleasure, what a happy one,
I knew how to find it again.

RAMIRO

(towards the scene)

Here you stop your foot,

hide for a while,
which I will call in due time.

PODESTÀ There are

more people.

ARMINDA

What a misfortune!

CONTINO

Give the voice!

SERPETTA

What a fear!

NARDO

Go back!

SANDRINA

Ah what is this!

RAMIRO

(to Arminda)

(enters)

Now I will discover everything.

PODESTÀ Go away

, let's go.

ARMINDA

Here I am ready.

CONTINO

(to Serpetta)

Soon let's go.

SERPETTA

I'm ready .

NARDO

What do we do?

SANDRINA

Tremo, oh god!

SANDRINA, SERPETTA, ARMINDA, CONTINO, PODESTÀ, NARDO

Ah, the heart is weakened in the bosom,
and no longer holds.

RAMIRO

(towards the scene from where a great light of faci lit up) Come away

, friends, on the fly,

come on a little here.
I rejoice, I console myself
with so much happiness.

(all surprised, looking with admiration)

CONTINO

Qui Serpetta?

SERPETTA

Here the Contino?

PODESTÀ

The niece?

ARMINDA

The Podestà?

ALL

What an unexpected surprise,
ah of us who will never be!

ARMINDA

(to the Podestà)

Oh,

you are deceived, I am not that.

SANDRINA

(to Nardo)

Oh, you're joking,
I'm not the beauty.

SERPETTA

(al Contino)

You are wrong,
I'm not already crazy.

CONTINO, PODESTÀ, NARDO

Well
done we did it.
Nor can we
remedy it.

ARMINDA

(al Contino)

Ah, vile unworthy,

traitorous ah, now
you will see
my revenge.

PODESTÀ

(to Sandrina)

Ah, barbarian woman,
ungrateful heart,
already
anger rises in my bosom .

SANDRINA Oimè

! Vacilla,
turning his head, I
seem
to lose the ground .

NARDO

(to Serpetta)

Do what you want,

that despises you.

SERPETTA

(to Nardo)

This must not
press her.

RAMIRO

(to Arminda)

Because,
tyrannus , so much harshness.

ARMINDA

(to Ramiro) Hateful

object
you were and you are.

SANDRINA,

CONTINUOUS the sky is clouded,
the air becomes cloudy,
I sweat , and throb,
freeze, and tremble,
and I already begin
to delirate.

SERPETTA, ARMINDA, RAMIRO, PODESTÀ, NARDO

Ah,

angry, I quiver,
and my heart feels like a
blaze.

SANDRINE

My Tirsi, deh hear

the gentle sirens,
with placid enchantment
here melt the song;
and in sweet rest
they make us goder.

CONTINO

Listen to my Clori

the lyre of Orpheus,
who enchants the beasts,
which moves the woods,
and arrests
the nocchier in the rapture.

SANDRINA, CONTINO

What a dear happy

grateful pleasure.

PODESTÀ

(al Contino)

My lord a word

a gun duel
favors to accept.

RAMIRO

(in the Contino)

My lord, do not go away,

a duel with the sword
she must not refuse.

ARMINDA

Deh for pity, stop.

(all come on)

SERPETTA, NARDO

What is this noise?

RAMIRO, PODESTÀ

I can no longer repress
indignation and fury.

SANDRINA

(frantically)

I am horrible Jellyfish.

CONTINO

(frantically)

I am intrepid Alcide.

SANDRINA, CONTINO

Nymphs charming and placid
enough, no more rigorous.

ARMINDA, PODESTÀ

But what are you delirious about?

RAMIRO, NARDO

Who knows what you say.

SANDRINA

Wide, you did not get crowded.

CONTINO

Olà, do not bother me.

SANDRINA, CONTINO

You grateful will have
the great ardor feeble.

SERPETTA, ARMINDA, PODESTÀ, NARDO

Released sixth,

are already crazy.

RAMIRO

(to Arminda)

Only you are
of such fatality.

SANDRINA, CONTINO

When you finish, oh gods,
your cruelty.

SERPETTA, ARMINDA, RAMIRO, PODESTÀ, NARDO

What a frightful case

that great frenzy;
stranger madness than
anyone can ever find.

SANDRINA, CONTINO

(always in madness)

What a joy this is,

what a grateful harmony
that beautiful joy,
we want to dance.

This is a partly automated translation. Please help us with corrections or provide us with a complete new translation. We will gladly mention the translator. Contact

Submit improvements to this page:

Please let us know if something should be edited on this page.

Edit:
Create a free account to submit changes: Register here