Gente la dentro!

Opera details:

Opera title:

Tosca

Composer:

Giacomo Antonio Puccini

Language:

Italian

Synopsis:

Tosca Synopsis

Libretto:

Tosca Libretto

Translation(s):

English Deutsch

Recitative details:

Type:

recitative

Role(s):

Cesare Angelotti / Mario Cavaradossi

Voice(s):

Bass / Tenor

Act:

1.04b

Previous scene: Dammi i colori..Recondite armonia
Next scene: Voi Cavaradossi

C.MUZIO / D.BORGIOLI / A.GANDOLFI - Tosca "Atto primo" - (San Francisco 1932, live)

Singer: Dino Borgioli

Giacomo Puccini
TOSCA "Atto primo" (da "gente la dentro?")
San Francisco U.S.A. War Memorial Opera House 15 ottobre 1932 - Live.
Floria Tosca CLAUDIA MUZIO
Mario Cavaradossi DINO BORGIOLI
Il barone Scarpia ALFREDO GANDOLFI
Il sacrestano LOUIS D'ANGELO
Direttore GAETANO MEROLA

Watch videos with other singers performing Gente la dentro!:

Libretto/Lyrics/Text/Testo:


CAVARADOSSI
al cigolio della serratura si volta
Gente là dentro!!...
al movimento fatto da Cavaradossi, Angelotti, atterrito, si arresta come per rifugiarsi ancora nella Cappella - ma - alzati gli occhi, un grido di gioia, che egli soffoca tosto timoroso, erompe dal suo petto. Egli ha riconosciuto il pittore e gli stende le braccia come ad un aiuto insperato.

ANGELOTTI
Voi? Cavaradossi!
Vi manda Iddio!
Cavaradossi non riconosce Angelotti e rimane attonito sull'impalcato
Angelotti si avvicina di più onde farsi riconoscere

Non mi ravvisate?
con tristezza
Il carcere m'ha dunque assai mutato!

CAVARADOSSI
riconoscendolo, depone rapido tavolozza e pennelli e scende dall'impalcato verso Angelotti, guardandosi cauto intorno
Angelotti! Il Console
della spenta repubblica romana!
corre a chiudere la porta a destra

ANGELOTTI
con mistero
andando incontro a Cavaradossi

Fuggii pur ora da Castel Sant'Angelo!...

CAVARADOSSI
generosamente
Disponete di me!

VOCE DI TOSCA
Mario!
alla voce di Tosca, Cavaradossi fa un rapido cenno ad Angelotti di tacere

CAVARADOSSI
Celatevi!
È una donna... gelosa.
Un breve istante e la rimando.

VOCE DI TOSCA
Mario!

CAVARADOSSI
verso la porta da dove viene la voce di Tosca
Eccomi!

ANGELOTTI
colto da un accesso di debolezza si appoggia all'impalcato e dice dolorosamente:
Sono stremo di forze,
più non reggo...

CAVARADOSSI
rapidissimo, sale sull'impalcato, ne discende col paniere e lo dà ad Angelotti
In questo panier v'è cibo e vino!

ANGELOTTI
Grazie!

CAVARADOSSI
incoraggiando Angelotti, lo spinge verso la Cappella
Presto!
Angelotti entra nella Cappella.

English Libretto or Translation:

CAVARADOSSI
turns at the creaking of the lock
Someone in there!
startled by the painter's movement, Angelotti stops as though to return to his hiding-place, but looks up and cries out in joy as he recognises Cavaradossi.
Smothering his cry, he stretches out his arms towards the painter as toward an unexpected friend in need.


ANGELOTTI
You! Cavaradossi!
Heaven itself has sent you!
Don't you recognise me?
Has prison, then, wrought such a great change in me?

CAVARADOSSI
looks closely at Angelotti’s face and finally remembers. Quickly drops his palette and brushes, and comes down from the scaffold. Looks about wanly as he goes up to Angelotti.
Angelotti! The Consul!
Of the lamented Roman Republic!

runs to close door at right

ANGELOTTI
I have just escaped from Castel Sant'Angelo.

CAVARADOSSI
I am at your service.

TOSCA
from without
Mario!

at Tosca's call, Cavaradossi motions Angelotti to be quiet

CAVARADOSSI
Go and hide! It's a jealous woman!
Only a moment and I'll send her away.

TOSCA
Mario!

CAVARADOSSI
in the direction of her voice
Here I am.

ANGELOTTI
feeling suddenly weak, he leans against the scaffold
I'm faint with exhaustion. I can't stand up.

CAVARADOSSI
fetches the basket from the top of the scaffold and pushes Angelotti towards the chapel with words of encouragement
There's food and wine in this basket.

ANGELOTTI
Thanks!

CAVARADOSSI
Quick now!

Angelotti enters the chapel