New: Save your favorite arias, videos and singers!
Tell me more - Check it later - Not interested

Suo padre anch io pugnai

Opera details:

Opera title:

Aida

Composer:

Giuseppe Verdi

Language:

Italian

Synopsis:

Aida Synopsis

Libretto:

Aida Libretto

Translation(s):

English Deutsch

Aria details:

Type:

aria

Role(s):

Amonasro

Voice(s):

Baritone

Act:

2.13a

Previous scene: Che veggo..egli..mio padre
Next scene: Quest assisa chio vesta vi dica

Muslim Magomayev - Suo padre... Quest'assisa ( Aida - Giuseppe Verdi )

Singer: Muslim Magomayev



Aria of Amonasro

LYRICS :

Amonasro
Suo padre. Anch'io pugnai...
Vinti noi fummo, morte invan cercai.
Quest'assisa ch'io vesto vi dica
Che il mio Re, la mia patria ho difeso;
Fu la sorte a nostr'armi nemica,
Tornò vano dei forti l'ardir.

Al mio piè nella polve disteso
Giacque il Re da più colpi trafitto;
Se l'amor della patria è delitto
Siam rei tutti, siam pronti a morir!

volgendosi al Re, con accento supplichevole

Ma tu, Re, tu signore possente,
A costoro ti volgi clemente;
Oggi noi siam percossi dal fato,
Ma doman voi potria il fato colpir.

Watch videos with other singers performing Suo padre anch io pugnai:

Libretto/Lyrics/Text/Testo:

AMONASRO
Suo padre. Anch'io pugnai...
Vinti noi fummo, morte invan cercai.
Quest'assisa ch'io vesto vi dica
Che il mio Re, la mia patria ho difeso;
Fu la sorte a nostr'armi nemica,
Tornò vano dei forti l'ardir.

Al mio piè nella polve disteso
Giacque il Re da più colpi trafitto;
Se l'amor della patria è delitto
Siam rei tutti, siam pronti a morir!

volgendosi al Re, con accento supplichevole

Ma tu, Re, tu signore possente,
A costoro ti volgi clemente;
Oggi noi siam percossi dal fato,
Ma doman voi potria il fato colpir.

English Libretto or Translation:

AMONASRO
Her father. I too have fought…
we were conquered; I sought death in vain.
This uniform I wear may tell you
I defended my country and my King;
fate was against our arms,
the courage of the valiant was in vain.

At my feet, stretched in the dust,
lay the King, wounded many times;
if love of country be a crime
all of us are guilty, we are ready to die!

turning to the King, in a supplicating voice

But you, oh King, you, oh mighty lord,
be merciful to these men.
Today we are struck down by fate,
but tomorrow fate may strike at you.

Contributors to this page