Annina? comandate?

Opera details:

Opera title:

La Traviata

Composer:

Giuseppe Verdi

Language:

Italian

Synopsis:

La Traviata Synopsis

Libretto:

La Traviata Libretto

Translation(s):

English Deutsch

Scene details:

Type:

Not entered yet.

Role(s):

Violetta Valéry / Annina

Voice(s):

Soprano / Soprano

Act:

3.02

Previous scene: Intermezzo 3
Next scene: Teneste la promessa

Libretto/Lyrics/Text:

Violetta dorme sul letto. Annina, seduta presso il caminetto, è pure addormentata

VIOLETTA
destandosi
Annina?

ANNINA
svegliandosi confusa
Comandate?

VIOLETTA
Dormivi, poveretta?

ANNINA
Sì, perdonate.

VIOLETTA
Dammi d'acqua un sorso.
Annina eseguisce
Osserva, è pieno il giorno?

ANNINA
Son sett'ore.

VIOLETTA
Dà accesso a un po' di luce

ANNINA
Apre le imposte e guarda nella via
Il signor di Grenvil!

VIOLETTA
Oh, il vero amico!
Alzar mi vo' m'aita.

Si rialza e ricade; poi, sostenuta da Annina, va lentamente verso il canapé, ed il Dottore entra in tempo per assisterla ad adagiarsi. Annina vi aggiunge dei cuscini

VIOLETTA
Quanta bontà pensaste a me per tempo!

DOTTORE
Le tocca il polso
Or, come vi sentite?

VIOLETTA
Soffre il mio corpo, ma tranquilla ho l'alma.
Mi confortò iersera un pio ministro.
Religione è sollievo a' sofferenti.

DOTTORE
E questa notte?

VIOLETTA
Ebbi tranquillo il sonno.

DOTTORE
Coraggio adunque la convalescenza
Non è lontana

VIOLETTA
Oh, la bugia pietosa
A' medici è concessa

DOTTORE
stringendole la mano
Addio a più tardi.

VIOLETTA
Non mi scordate.

ANNINA
piano al Dottore accompagnandolo
Come va, signore?

DOTTORE
piano a parte
La tisi non le accorda che poche ore.

Esce

ANNINA
Or fate cor.

VIOLETTA
Giorno di festa è questo?

ANNINA
Tutta Parigi impazza è carnevale

VIOLETTA
Ah, nel comun tripudio, sallo il cielo
Quanti infelici soffron! Quale somma
V'ha in quello stipo?
indicandolo

ANNINA
L'apre e conta
Venti luigi.

VIOLETTA
Dieci ne reca ai poveri tu stessa.

ANNINA
Poco rimanvi allora

VIOLETTA
Oh, mi sarà bastante;
Cerca poscia mie lettere.

ANNINA
Ma voi?

VIOLETTA
Nulla occorrà... sollecita, se puoi

VIOLETTA
Trae dal seno una lettera
"Teneste la promessa... la disfida
Ebbe luogo! il barone fu ferito,
Però migliora Alfredo
È in stranio suolo; il vostro sacrifizio
Io stesso gli ho svelato;
Egli a voi tornerà pel suo perdono;
Io pur verrò. Curatevi... meritate
Un avvenir migliore. -
Giorgio Germont".
desolata
È tardi!
Si alza
Attendo, attendo né a me giungon mai! . . .
Si guarda allo specchio
Oh, come son mutata!
Ma il dottore a sperar pure m'esorta!
Ah, con tal morbo ogni speranza è morta.
Addio, del passato bei sogni ridenti,
Le rose del volto già son pallenti;
L'amore d'Alfredo pur esso mi manca,
Conforto, sostegno dell'anima stanca
Ah, della traviata sorridi al desio;
A lei, deh, perdona; tu accoglila, o Dio,
Or tutto finì.
Le gioie, i dolori tra poco avran fine,
La tomba ai mortali di tutto è confine!
Non lagrima o fiore avrà la mia fossa,
Non croce col nome che copra quest'ossa!
Ah, della traviata sorridi al desio;
A lei, deh, perdona; tu accoglila, o Dio.
Or tutto finì!

English Libretto or Translation:

Violetta's bedroom. Violetta is asleep on the bed; Annina, seated near the fireplace, is dozing.

VIOLETTA
sitting up
Annina!

ANNINA
waking in confusion
Did you call me?

VIOLETTA
Were you asleep? Poor Annina!

ANNINA
Forgive me!

VIOLETTA
Give me a sip of water.
Annina does so.
Look and see if it's daylight.

ANNINA
It's seven o'clock.

VIOLETTA
Let's have a little light.

ANNINA
drawing the curtains and looking out
Dr. Grenvil ...

VIOLETTA
What a good friend he is!
I must get up, help me.
She rises but falls back, then, with Annina's help, moves slowly over to the couch. The Doctor arrives in time to help her.
How kind you are!
To think of me so early!

DOCTOR
feeling her pulses
How do you feel?

VIOLETTA
Weak in body,
But tranquil of soul.
A good priest came yesterday
To comfort me.
Religion's a great solace when one's ill.

DOCTOR
And last night?

VIOLETTA
I slept soundly.

DOCTOR
Then we must take heart,
Convalescence is not far away.

VIOLETTA
Doctors are allowed
A pious fib.

DOCTOR
taking her hand
Good?bye, I'll see you later.

VIOLETTA
Don't forget me.

ANNINA
softly, as she goes to the door with the Doctor
How is she, Monsieur?

DOCTOR
The illness only gives her
A few hours.

He goes out.

ANNINA
to Violetta
Take courage, now!

VIOLETTA
Is it a holiday?

ANNINA
It's the carnival, Paris is running wild.

VIOLETTA
God knows how many poor souls are
Suffering while the people enjoy themselves!
How much have we left in the drawer?

ANNINA
opening it and counting
Twenty louis.

VIOLETTA
Take ten
And give them to the poor.

ANNINA
You won't have much left.

VIOLETTA
As much as I shall need …
Go and see if there are any letters for me.

ANNINA
What about you?

VIOLETTA
Nothing will happen to me …
But please hurry.
Annina goes out. Violetta draws a letter from her breast and reads it in a low voice, speaking in time to the music.
"You kept your promise ...
The duel took place.
The Baron was wounded,
But is getting better ...
Alfredo is abroad.
I have told him of your sacrifice.
He is coming back to ask your pardon …
I shall come too.
Take care of yourself ...
You deserve a better future.
Georges Germont .-
sadly
It's too late!
getting up
I wait and wait, but they never come!
She looks at herself in the glass.
How changed I am!
But the Doctor still urges me to hope!
With such a disease
All hope is dead!