New: Save your favorite arias, videos and singers!
Tell me more - Check it later - Not interested

Ella mi fu rapita

Opera details:

Opera title:

Rigoletto

Composer:

Giuseppe Verdi

Language:

Italian

Synopsis:

Rigoletto Synopsis

Libretto:

Rigoletto Libretto

Translation(s):

English Deutsch

Aria details:

Type:

aria

Role(s):

Duke of Mantua

Voice(s):

Tenor

Act:

3.01a

Previous scene: Zitti zitti moviamo a vendetta
Next scene: Parmi veder le lagrima

Verdi / Jan Peerce, 1953: Ella mi fu rapita! Parmi veder le lagrime (Rigoletto, Act II) - Lyrics

Singer: Jan Peerce

From the LP you see above, "A Treasury of Grand opera in High Fidelity," issued in 1957 on the RCA Victor label, serial number LM 1847. Jan Peerce (1904-1984), tenor; Renato Cellini leads the RCA Victor Orchestra.

So there is no question in the mind of the listener about the provenance of this recording, I rely principally on images from the LP and LP jacket to validate the authenticity of historical performances such as this.

From this same recording:

Bizet / Robert Merrill, 1951: Chanson du Toreador (Carmen) - Fritz Reiner, RCA Victor Orchestra -
More from Verdi:

Verdi / Caniglia / Gigli / Pinza / Stignano, 1939: Requiem Mass - Tullio Serafin - Complete, Indexed -
Verdi / Claudio Abbado, 1975: Nabucco, Act 1, "Gli arredi festivi" - La Scala -
Verdi / Pia Tassinari / Ferruccio Tagliavini: "Parigi, O Cara, Noi Lasceremo" (Traviata) - 1947 - ................................................................................

Ella mi fu rapita!
E quando, o ciel? Ne' brevi
Istanti prima che il mio presagio interno
Sull'orma corsa ancora mi spingesse!
Schiuso era l'uscio! E la magion deserta!
E dove ora sarà quell'angiol caro?
Colei che prima potè in questo core
Destar la fiamma di costanti affetti?
Colei sì pura, al cui modesto sguardo
Quasi spinto a virtù talor mi credo!
Ella mi fu rapita!
E chi l'ardiva?
Ma ne avrò vendetta.
Lo chiede il pianto della mia diletta.

Parmi veder le lagrime
Scorrenti da quel ciglio,
Quando fra il dubbio e l'ansia
Del sùbito periglio,
Dell'amor nostro memore
Il suo Gualtier chiamò.
Ned ei potea soccorrerti,
Cara fanciulla amata;
Ei che vorria coll'anima
Farti quaggiù beata;
Ei che le sfere agli angeli
Per te non invidiò.

Giuseppe Verdi nacque nelle campagne della bassa parmense, a Roncole, frazione di Busseto, il 10 ottobre 1813 da Carlo, oste e rivenditore di generi alimentari, e Luigia Uttini, filatrice. Carlo proveniva da una famiglia di agricoltori piacentini (stesse origini della moglie) e, dopo aver messo da parte un po' di denaro aveva aperto una modesta osteria nella casa di Roncole, la cui conduzione alternava al lavoro dei campi. L'atto di nascita fu redatto in francese, appartenendo in quegli anni Busseto e il suo territorio all'Impero francese creato da Napoleone. Pur essendo un giovane di umile condizione sociale, riuscì tuttavia a seguire la propria vocazione di compositore grazie alla buona volontà e al desiderio di apprendere dimostrato. L'organista della chiesa di Roncole, Pietro Baistrocchi, lo prese infatti a benvolere e gratuitamente lo indirizzò verso lo studio della musica e alla pratica dell'organo. Più tardi, Antonio Barezzi, un negoziante amante della musica e direttore della locale società filarmonica, convinto che la fiducia nel giovane non fosse mal riposta, divenne suo mecenate e protettore aiutandolo a proseguire gli studi intrapresi. La prima formazione del futuro compositore avvenne tuttavia sia frequentando la ricca biblioteca della Scuola dei Gesuiti a Busseto, ancora esistente, sia prendendo lezioni da Ferdinando Provesi, maestro dei locali filarmonici, che gli insegnò i principi della composizione musicale e della pratica strumentale. Verdi aveva solo quindici anni quando, nel 1828, una sua sinfonia d'apertura venne eseguita, in luogo di quella di Rossini, nel corso di una rappresentazione di Il barbiere di Siviglia al teatro di Busseto. Nel 1832 si stabilì a Milano, grazie all'aiuto economico di Antonio Barezzi e ad una "pensione" elargitagli dal Monte di Pietà di Busseto. A Milano tentò inutilmente di essere ammesso presso il locale prestigioso Conservatorio e fu per diversi anni allievo di Vincenzo Lavigna, maestro concertatore alla Scala. Nel 1836 sposò Margherita Barezzi, ventiduenne figlia del suo benefattore, con la quale due anni più tardi andò a vivere a Milano in una modesta abitazione a Porta Ticinese. Nel 1839 riuscì finalmente, dopo quattro anni di lavoro, a far rappresentare la sua prima opera alla Scala: era l'Oberto, Conte di San Bonifacio, su libretto originale di Antonio Piazza, largamente rivisto e riadattato da Temistocle Solera. L'Oberto era un lavoro di stampo donizettiano, ma alcune sue peculiarità drammatiche piacquero al pubblico tanto che l'opera ebbe un buon successo e quattordici repliche.
"David Hertzberg"

Watch videos with other singers performing Ella mi fu rapita:

Juan Diego Florez sings to Pavarotti 208644
5 - Juan Diego Flórez
Luciano PavarottiElla mi fu rapita Parmi veder le lagrime 11392
5 - Luciano Pavarotti

Enrico Caruso Rigoletto Ella mi fu rapita 1913 11402
5 - Enrico Caruso
Ella mi fu rapitaParmi veder le lagrime Rigoletto 1977 11395
5 - Plácido Domingo

Roberto Alagna Ella mi fu rapita Parmi veder le lagrima Rigoletto 25632
5 - Roberto Alagna
Sergei LemeshevRigoletto Parmi veder le lagrime1940 73795
5 - Sergei Lemeshev

Jonas KaufmannElla mi fu rapitaRigoletto 11409
5 - Jonas Kaufmann

Franco Bonisolli in Rigoletto Giuseppe Verdi Ella mi fu rapita Parmi veder le lagrime  11391
5 - Franco Bonisolli

Jussi Bjorling Ella mi fu rapita live 1945 11419
5 - Jussi Björling
MICHAEL SPYRES Duca Rigoletto Ella mi fu rapita cabaletta 11396
5 - Michael Spyres

Rigoletto part 2 of 3 Callas di Stefano LIVE 1952 recording 89115
1 - Maria Callas
Verdi Rigoletto Ella mi fu Parmi veder le lagrime Javier Camarena 11394
5 - Javier Camarena

Joseph Calleja Ella mi fu rapitaParmi veder le lagrime 73797
5 - Joseph Calleja
LUCA CANONICIGVERDIRIGOLETTO ELLA MI FU RAPITA POSSENTE AMOR MI CHIAMA  6496
5 - Luca Canonici

Giacomo LauriVolpi Ella mi fu rapita Rigoletto 73799
5 - Giacomo Lauri-Volpi
Ferruccio TagliaviniRigoletto Ella mi fu rapita  73802
5 - Ferruccio Tagliavini

GVerdi Rigoletto Alfredo Kraus Gianna D Angelo Che m amiAddioElla mi fuParmi veder  73805
5 - Alfredo Kraus
G Verdi RIGOLETTO Ella mi fu rapitaParmi veder le lagrimePossente amor mi chiama  6494
5 - Enrico Di Giuseppe

Giuseppe di Stefano Live Verdi Rigoletto Ella mi fu rapita 11413
5 - Giuseppe Di Stefano
Jan Peerce Ella mi fu rapita Parmi veder le legrime from Verdi s Rigoletto  11429
5 - Jan Peerce

100 Singers JAN KIEPURA 73817
5 - Jan Kiepura

Ella mi fu rapita Parmi veder le lagrime Giorgio Berrugi Il Duca di Mantova Rigoletto 73819
5 - Giorgio Berrugi

MARIO DEL MONACO as Duca di Mantova in Rigoletto 64785
5 - Mario Del Monaco
Raffaele Cardone Ella mi fu rapita Rigoletto Verdi 11425
5 - Raffaele Cardone

Teodor Ilincai Ella mi fu rapita 73834
5 - Teodor Ilinc?i
Richard Tucker Ella mi fu rapita Rigoletto Giuseppe Verdi  11406
5 - Richard Tucker

GVerdi Rigoletto Ella mi fu rapita Parmi veder le lagrime Arnold Rutkowski 73839
5 - Arnold Rutkowski
NEIL SHICOFF ELLA MI FU RAPITA RIGOLETTO 1985 73842
5 - Neil Shicoff

Giuseppe Giacomini Ella mi fu rapita Rigoletto G Verdi 11407
5 - Giuseppe Giacomini
Doro Antonioli Ella mi fu rapita Rigoletto di GVerdi 73852
6 - Carlo Tagliabue

Verdi Rigoletto Ella mi fu rapita parmi veder le lagrime Arturo Chacon Cruz 73853
5 - Arturo Chacón Cruz
TITO SCHIPA Ella mi fu rapita from opera Rigoletto by G Verdiwmv 11412
5 - Tito Schipa

GVerdi Rigoletto Ella mi fu rapita Parmi veder le lagrime Stefano Secco 73858
5 - Stefano Secco
G Verdi RIGOLETTO Ella mi fu rapitaParmi veder le lagrime  11405
5 - Eugenio Fernandi

Giuseppe Verdi Rigoletto Ella mi fu rapita Parmi veder le lagrime  11431
5 - Giuseppe Anselmi

Nicolai Gedda Ella Mi Fu Rapita Rigoletto 11399
5 - Nicolai Gedda

Rigoletto Act II Ella mi fu rapita Parmi veder le lagrime 73870
5 - Giacomo Aragall
Rigoletto Act II Ella mi fu rapita Parmi veder le lacrime 73874
5 - Gianni Raimondi

Verdi Rigoletto Act 2 Ella mi fu rapita  73886
5 - Francisco Araiza
Verdi Rigoletto Act 2 Ella mi fu rapita Parmi veder le lagrime 73887
5 - Carlo Bergonzi

Verdi Rigoletto Act 2 Ella mi fu rapita Parmi veder le lagrime  73892
5 - José Carreras
Verdi Rigoletto Act 2 Ella mi fu rapita Parmi veder le lagrime  73897
5 - Renato Cioni

alesandro bonci 1907 verdi rigoletto LibrettoEnglish ella mi fu rapitaparmi veder le lagrime  73812
5 - Alessandro Bonci
6 - Enrico Delle Sedie
Placido Domingo Sherrill MilnesVINYL Verdi Rigoletto Ella mi fu rapita Parmi veder le lagrime 73821
5 - Plácido Domingo
6 - Sherrill Milnes

Libretto/Lyrics/Text/Testo:

Salotto nel palazzo ducale. Vi sono due porte laterali, una maggiore nel fondo che si schiude. Ai suoi lati pendono i ritratti, in tutta figura, a sinistra del Duca, a destra della sua sposa. V’ha un seggiolone presso una tavola coperta di velluto e altri mobili.

No. 8 - Scena ed Aria

DUCA
entrando, agitato
Ella mi fu rapita!
E quando, o ciel?... ne' brevi
Istanti, prima che il mio presagio interno
Sull'orma corsa ancora mi spingesse!
Schiuso era l'uscio! e la magion deserta!
E dove ora sarà quell'angiol caro?
Colei che prima poté in questo core
Destar la fiamma di costanti affetti?
Colei sì pura, al cui modesto sguardo
Quasi spinto a virtù talor mi credo!
Ella mi fu rapita!
E chi l'ardiva?... ma ne avrò vendetta.
Lo chiede il pianto della mia diletta.

Parmi veder le lagrime
Scorrenti da quel ciglio,
Quando fra il dubbio e l'ansia
Del subito periglio,
Dell'amor nostro memore
Il suo Gualtier chiamò.
Ned ci potea soccorrerti,
Cara fanciulla amata;
Ei che vorria coll'anima
Farti quaggiù beata;
Ei che le sfere agli angeli
Per te non invidiò.

English Libretto or Translation:

A room in the ducal palace. There is a door on each side and a larger one at the far end flanked by full?length portraits of the Duke and his wife. A high?backed chair stands near a velvet covered table and other furniture.

No. 8 - Scena and Aria

DUKE
entering, agitated
She has been stolen from me!
When, O heaven? In those few moments,
before some inner voice
made me hastily retrace my steps!
The gate was open, the house deserted!
And where is she now, that dear angel?
She who first kindled my heart
with the flame of a constant affection?

So pure that her modest demeanour
almost convinced me to lead a virtuous life!
She has been stolen from me!
And who dared do this? ... But I shall be avenged.
The tears of my beloved demand it.

I seem to see the tears
coursing from her eyes
as, bewildered and afraid
at the surprise attack,
remembering our love,
she called her Walter's name.
But could not defend you,
sweet, beloved maid;
he who would pledge his very soul
to bring you happiness;
he who, in loving you, envied
not even the angels.

Contributors to this page