Signor ne principe

Opera details:

Opera title:

Rigoletto

Composer:

Giuseppe Verdi

Language:

Italian

Synopsis:

Rigoletto Synopsis

Libretto:

Rigoletto Libretto

Translation(s):

English Deutsch

Duet details:

Type:

duet

Role(s):

Duke of Mantua / Gilda

Voice(s):

Tenor / Soprano

Act:

2.05c

Previous scene: Giovanna ho dei rimorsi
Next scene: T'amo t'amo ripetilo

Dessay & Kaufmann - Rigoletto: Signor...È il sol dell'anima - LIVE Montpellier 2008 (10/11)

Singer(s): Jonas Kaufmann Natalie Dessay

From a concert with conductor Michael Schønwandt

Giuseppe Verdi
RIGOLETTO
Love Duet: Signor nè principe...È il sol dell'anima

Gilda: Natalie Dessay
Il Duca di Mantova: Jonas Kaufmann

Festival Radio France et Montpellier Languedoc-Roussillon
Opéra Berlioz/Le Corum, Montpellier
July 31, 2008

**MY NEW #100 VIDEO***

Libretto:

GILDA
Signor nè principe io lo vorrei;
Sento che povero più l'amerei.
Sognando o vigile sempre lo chiamo,
E l'alma in estasi gli dice: t'a

DUCA
T'amo!
T'amo, ripetilo sì caro accento
Un puro schiudimi ciel di contento!

GILDA
Giovanna? Ahi, misera! ­
non v'è più alcuno
Che qui rispondami!
Oh Dio! nessuno!

DUCA
Son io coll'anima che ti rispondo
Ah, due che s'amano
son tutto un mondo!

GILDA
Chi mai, chi giungere vi fece a me?

DUCA
Se angelo o demone che importa a te?
Io t'amo

GILDA
Uscitene.

DUCA
Uscire! Adesso!
Ora che accendene un fuoco istesso!
Ah, inseparabile d'amore il Dio
Stringeva, o vergine, tuo fato al mio!
È il sol dell'anima, la vita è amore,
Sua voce è il palpito del nostro core
E fama e gloria, potenza e trono.
Terrene, fragili cose qui sono.
Una pur avvene sola, divina,
È amor che agli angeli più ne avvicina!
Adunque amiamoci, donna celeste,
D'invidia agli uomini sarò per te.

GILDA
Ah, de' miei vergini sogni son queste
Le voci tenere sì care a me!

DUCA
Che m'ami, deh, ripetimi.

GILDA
L'udiste.

DUCA
Oh, me felice!

GILDA
Il nome vostro ditemi
Saperlo non mi lice?

DUCA
(pensando)
Mi nomino

DUCA
Gualtier Maldè
Studente sono povero

GILDA
Forse mio padre

DUCA
(Fra sè)
Ah, cogliere
Potessi il traditore
Che sì mi sturba!

GILDA
(a Giovanna)
Adducilo di qua al bastione ite

DUCA
Di', m'amerai tu?

GILDA
E voi?

DUCA
L'intera vita poi

GILDA
Non più non più partite.

GILDA, DUCA
Addio speranza ed anima
Sol tu sarai per me.
Addio vivrà immutabile
L'affetto mio per te.

Watch videos with other singers performing Signor ne principe:

Libretto/Lyrics/Text/Testo:

No. 5 - Scena e Duetto

GILDA
Giovanna, ho dei rimorsi...

GIOVANNA
E perché mai?

GILDA
Tacqui che un giovin ne seguiva al tempio.

GIOVANNA
Perché ciò dirgli? Uodiate dunque
Cotesto giovin, voi?

GILDA
No, no, ché troppo è bello e spira amore …

GIOVANNA
E magnanimo sembra e gran signore.

GILDA
Signor né principe io lo vorrei;
Sento che povero più l'amerei.
Sognando o vigile sempre lo chiamo,
E l'alma in estasi gli dice: t'a...

DUCA
Esce improvviso, fa cenno a Giovanna d'andarsene, e inginocchiandosi ai piedi di Gilda termina la frase
T'amo!
T'amo; ripetilo sì caro accento:
Un puro schiudimi ciel di contento!

GILDA
Giovanna?… Alti, misera! non v'è più alcuno
Che qui rispondami!… Oh Dio! nessuno?

DUCA
Son io coll'anima che ti rispondo...
Ah, due che s'amano son tutto un mondo!

GILDA
Chi mai, chi giungere vi fece a me?

DUCA
Se angelo o demone, che importa a te?
lo t'amo.

GILDA
Uscitene.

DUCA
Uscire! … adesso!...
Ora che accendene un fuoco istesso!
Ah, inseparabile d'amore il Dio
Stringeva, o vergine, tuo fato al mio!

È il sol dell'anima, la vita è amore,
Sua voce è il palpito del nostro core.
E fama e gloria, potenza e trono,
Umane, fragili qui cose sono,
Una pur avvene sola, divina:
È amor che agl'angeli più ne avvicina!
Adunque amiamoci, donna celeste;
D'invidia agli uomini sarò per te.

GILDA
(Ah, de' miei vergini sogni son queste
Le voci tenere sì care a me!)

DUCA
Che m'ami, deh, ripetimi.

GILDA
L'udiste.

DUCA
Oh, me felice!

GILDA
Il nome vostro ditemi...
Saperlo non mi lice?

Ceprano e Borsa compariscono sulla strada

CEPRANO
a Borsa
Il loco è qui.

DUCA
pensando
Mi nomino...

BORSA
a Ceprano
Sta ben.

Ceprano e Borsa partono.

DUCA
Gualtier Maldè.
Studente sono... e povero...

GIOVANNA
tornando spaventata
Rumor di passi è fuori!

GILDA
Forse mio padre...

DUCA
(Ah, cogliere
Potessi il traditore
Che sì mi sturba!)

GILDA
a Giovanna
Adducilo
Di qua al bastione... or ite...

DUCA
Di', m'amerai tu?

GILDA
E voi?

DUCA
L'intera vita... poi...

GILDA
Non più, non più... partite.

TUTT'E DUE
Addio... speranza ed anima
Sol tu sarai per me.
Addio... vivrà immutabile
L'affetto mio per te.

Il Duca esce scortato da Giovanna.
Gilda resta fissando la porta ondè partito.

English Libretto or Translation:

No. 5 - Scena and Duet

GILDA
Giovanna, I am ashamed...

GIOVANNA
Whatever for?

GILDA
I said nothing of the youth
who followed us to church.

GIOVANNA
Why tell him? Do you dislike
this young man, then?

GILDA
No, no, be is too handsome
and I could be tempted to love him.

GIOVANNA
And he seems generous, a fine gentleman.

GILDA
I hope he's not a gentleman or a prince;
I think I should love him more if he were poor.
Sleeping and waking, I call to him,
and my soul in ecstasy cries: I lo…

DUKE
Rushing out and waving Giovanna away, he kneels before Gilda and finishes the sentence for her.
I love you!
I love you! Speak those dear words once more
and a heaven of joy will open before me!

GILDA
Giovanna? Alas! There is no one here
to answer me! Oh, God! No one?

DUKE
I am here, and my very soul answers you.
Ah, two who love are a world in themselves!

GILDA
Who, whoever brought you here to me?

DUKE
Whether angel or devil, what does it matter?
I love you!

GILDA
Leave me.

DUKE
Leave you?… Now?…
Now that both of us burn with a single fire!
Ah, the god of love has bound
our destinies together, inseparably!

Love is the sunshine of the soul, 'tis life itself!
Its voice is the beating of our hearts.
Fame and glory, power and thrones,
are but fragile, earthbound things beside it.
One thing alone is unique, divine:
'tis love that bears us heavenwards!
So let us love, my angel?woman;
you would make me the envy of all mankind.

GILDA
(Ah, these are the tender, Ionged?for words
I have heard in my maiden dreams!)

DUKE
You love me, say it once again.

GILDA
You eavesdropped...

DUKE
How happy you've made me!

GILDA
Tell me your name...
Am I permitted to know it?

Ceprano and Borsa appear in the street below.

CEPRANO
to Borsa
This is the place.

DUKE
racking his brains
My name is …

BORSA
to Ceprano
Good.

He and Ceprano leave.

DUKE
Walter Maldè.
I am a student, and poor…

GIOVANNA
returning in a state of alarm
I can hear footsteps outside!

GILDA
My father, perhaps...

DUKE
(Ah, if I should catch
the traitor
who cost me such a chance!)

GILDA
to Giovanna
Show him out
through the garden gate... Go now

DUKE
Tell Me, will you love me?

GILDA
And you?

DUKE
For the rest of my life... then...

GILDA
No more, no more … you must go.

TOGETHER
Farewell... my heart and soul
are set on you alone.
Farewell … my love for you
will last for ever.

He leaves, escorted by Giovanna.
Gilda stands watching the gate through which be disappeared.

Submit improvements to this page:

Please let us know if something should be edited on this page.

Edit:
Create a free account to submit changes: Register here