Cara Giulia alfin ti vedo

Opera details:

Opera title:

Un Giorno di regno

Composer:

Giuseppe Verdi

Language:

Italian

Synopsis:

Un Giorno di regno Synopsis

Libretto:

Un Giorno di regno Libretto

Translation(s):

English Deutsch

Sextet details:

Type:

sextet

Role(s):

Edoardo di Sanval / Giulietta di Kelbar / Barone di Kelbar / Cavaliere di Belfiore / La Rocca

Voice(s):

Tenor / Mezzo-Soprano / Bass / Baritone / Bass

Act:

1.13

Previous scene: Ebben Giulietta mia
Next scene: Madamine il mio scudiere

Un Giorno di Regno: Act I, "Cara Giulia, alfin ti vedo!"

Singer(s): Alessandro Corbelli Enzo Dara

Provided to YouTube by The Orchard Enterprises

Un Giorno di Regno: Act I, "Cara Giulia, alfin ti vedo!" · Rico Saccani · Alessandro Corbelli · Enzo Dara · Luciana D'Intino · Nelson Portella · Krystyna Rorbach · Paolo Barbacini

Verdi: Un Giorno de Regno

℗ 2008 Rico Saccani

Released on: 2009-02-02

Composer: Giuseppe Verdi
Music Publisher: Public Domain

Auto-generated by YouTube.

Watch videos with other singers performing Cara Giulia alfin ti vedo:

Libretto/Lyrics/Text/Testo:


N. 10 - Sestetto

EDOARDO
Cara Giulia, alfin ti vedo!
Di parlarti è me concesso!

GIULIETTA
Dolce amico, appena il credo
Del mio giubilo all'eccesso.

BARONE
Maestà, la posizione
È difesa dal cannone.

CAVALIERE
osservando gli amanti
Baron mio, per quanto miro
Il nemico è fuor di tiro.

GIULIETTA
ad Edoardo
Spero assai da mia cugina.

TESORIERE
(Ahi! che troppo si avvicina.)

CAVALIERE
Tesorier, voi non badate.

TESORIERE
Bado, si, non dubitate.

EDOARDO
a Giulietta
Tu mi colmi di speranza.

TESORIERE
come sopra, smaniando
(Traditor! … come si avanza!)

CAVALIERE
obbligandolo ad osservare la carta
Ma cospetto, attento bene.

TESORIERE
Vedo e sento, Maestà.

BARONE
sempre intento alla carta
II nemico sopravviene …

TESORIERE
per correre a Edoardo
(E sugli occhi ce la fa.)

CAVALIERE e BARONE
No, cospetto, in questo lato
Può spuntar l'artiglieria;
Il nemico è bersagliato
Da quest'altra batteria:
Sbigottito in pochi istanti
Alla fuga si darà.

TESORIERE
Sire, è ver ... (Com'è infocato!)
Molto può l'artiglieria …
(Ah! nipote scellerato!)
Non vedea la batteria …
(Il briccon va sempre avanti …
Dell'ardir si pentirà.)

GIULIETTA ed EDOARDO
Questo bene inaspettato
Tanto a noi conteso pria,
Rassicura il cor turbato,
Rende lieta l'alma mia;
E la fin dei nostri pianti,
Idol mio, sperar mi fa.

Il Cavaliere si alza, gli amanti si dividono.

CAVALIERE
Basta per or: l'impresa
Meglio studiar conviene.

TESORIERE
(Respiro.)

Entra un servo.

SERVO
La Marchesa
In questo punto viene.

GIULIETTA e BARONE
Si corra ad incontrarla.

CAVALIERE
(Ahimè, vorrei schivarla!)

GIULIETTA
Eccola: è già vicina.

CAVALIERE
(Non posso più scappar.)

Entra la Marchesa. Il Barone e Giulietta corrono ad abbracciarla; il Tesoriere ed Edoardo gentilmente la salutano. Il Cavaliere procura di stare in disparte, e di nascondere il suo imbarazzo.

BARONE
Nipote!

MARCHESA
Zio! cugina!
Lasciatevi abbracciar.
al Barone
Mio signor, voi io vedete
S'io son donna di parola.
(Mia Giulietta, per te sola
Così presto io venni qua.)

BARONE
Zitto, zitto, chiacchierona:
Di Polonia al Re ti prostra.

MARCHESA
Come! il Re!

BARONE
Il Re in persona...

GIULIETTA
Alloggiato in casa nostra.

MARCHESA
verso il Cavaliere chi si trattiene col Tesoriere e con Edoardo, fingendo indifferenza
La mancanza involontaria
Perdonate, o Maestà.
Non credea d'aver presente
Così illustre personaggio.

CAVALIERE
(Sù, coraggio). Non è niente.

MARCHESA
(Cielo! è inganno o verità?
Pur dell'amante
Quello è l'aspetto!
Come nel petto
Mi batte il cor!
Forse l'immagine
Dell'incostante
n tutto pingere
Gode l'amor.)

GIULIETTA, EDOARDO, BARONE e TESORIERE
(lo non comprendo
Il suo stupor.)

English Libretto or Translation:


No. 10 - Sextet

EDOARDO
Dear Giulia, I am with you at last!
I can finally speak to you.

GIULIETTA
My dear friend, I can hardly believe
the extent of my happiness.

BARON
Majesty, the position
is guarded by a cannon.

CHEVALIER
observing the lovers
Baron, as far as I can see
the enemy is out of range.

GIULIETTA
to Edoardo
I am relying heavily upon my cousin.

TREASURER
Ah! How close he is to her!

CHEVALIER
Treasurer, you are not paying attention!

TREASURER
Ah! I am watching, have no fear!

EDOARDO
to Giulietta
You fill me with hope!

TREASURER
fuming
(The traitor! How he advances!)

CHEVALIER
forcing him to look at the map
Confound it! Pay attention!

TREASURER
I am both watching and listening, Majesty,

BARON
intent on the map
The enemy charges …

TREASURER
speaking of Edoardo
and under our very eyes.

CHEVALIER AND BARON
No, heavens, the artillery
can check them on this side;
the enemy is fired upon
by this other battery;
within a few moments
they flee in terror.

TREASURER
Sire, it is true. (How ardent he is!)
The artillery can do a great deal …
(Ah! Rascal of a nephew!)
they disregard the battery …
(The knave constantly advances …
he will rue his ardour!)

GIULIETTA AND EDOARDO
Ah, this unexpected pleasure,
so long denied to us,
reassures my troubled heart,
and fills my soul with happiness;
it lets me hope, beloved,
for an end to our tears.

The Chevalier rises and the lovers separate.

CHEVALIER
Enough for now. The situation
warrants further study.

TREASURER
(I breathe again!)

Enter a servant

SERVANT
The Marchioness
Has just arrived.

GIULIETTA AND BARON
Let us go to meet her.

CHEVALIER
(Alas, if only I could avoid her!)

GIULIETTA
Here she is now.
CHEVALIER
(I can no longer escape.)

The Marchioness enters. The Baron and Giulietta hurry to embrace her. The Treasurer and Edoardo greet her politely.
The Chevalier attempts to remain apart, and to hide his embarrassment.


BARON
Niece!

MARCHIONESS
Uncle! Cousin!
Let me embrace you.
to the Baron
You see, sir,
that I am a woman of my word.
(Giulietta, it was for you alone
that I came so quickly.)

BARON
Be quiet, chatterbox;
kneel down before the King of Poland.

MARCHIONESS
What! The King!

BARON
The King, in person ...

GIULIETTA
A guest in our home.

MARCHIONESS
indicating the Chevalier who remains with the Treasurer and Edoardo, feigning indifference.
Oh Majesty, please forgive
my unintentional affront.
I did not expect to meet
so illustrious a personage.

CHEVALIER
(Have courage!) It is nothing.

MARCHIONESS
(Heavens! Is it a deception or the truth?
That is certainly
my lover's face!
How my heart
beats in my breast!
Perhaps love
goads me to see
the faithless one's
image everywhere.)

GIULIETTA, EDOARDO, BARON, AND TREASURER
(I do not understand
her amazement.)