New: Save your favorite arias, videos and singers!
Tell me more - Check it later - Not interested

Veni me sequere fida

Opera details:

Opera title:

Juditha Triumphans

Composer:

Antonio Vivaldi

Language:

Italian

Synopsis:

Not entered yet.

Libretto:

Not entered yet.

Translation(s):

Not entered yet.

Scene details:

Type:

Not entered yet.

Role(s):

Not entered yet.

Voice(s):

Mezzo-Soprano

Act:

Not entered yet.

VIVALDI: V. 'JUDITHA Triumphans' RV 644, XIX a XXII. Parte Seconda [Live]

Singer(s): Karina Gauvin Romina Basso

.
ANTONIO LUCIO VIVALDI: N.4 March 1678 † 28 July 1741
OPERE CORALE, 1716 : Oratorio per soli, coro e orchestra

Sacrum Militare Oratorium in Due Parti, RV 644, 1716 :
'JUDITHA triumphans devicta Holofernes barbarie'
Libretto: Signor Cavalier, Giacomo Cassetti, 1716
Prima esecuzione: Venezia, Ospedale della Pietà, novembre 1716

{Del' Argomento: Secondo il racconto biblico la vicenda si svolge nei pressi della città palestinese di Betulia, nell'accampamento di Oloferne, generale del re assiro Nabucodonosor. Il finale della prima parte e akuni episodi della seconda parte si svolgono in Betúlia.}

»TRAMA: Il Re Assiro Nabucodonosor manda un esercito contro Israele per esigere i coattivi tributi non versati. Sotto il comando del generale Holofernes, gli Assiri assediano la città di Betulia nell'intento di conquistarla. La giovane vedova ebrea Juditha va dal condottiero assiro per implorare pietà. Egli s'innamora di lei, la quale lo asseconda. Dopo aver banchettato e bevuto tanto vino, Holofernes cade addormentato. Juditha quindi lo decapita, fugge dal campo nemico e torna vittoriosa a Betulia.»

INTERPRETI:
Juditha: Manuela Custer, mezzosoprano; Holofernes; Mary-Ellen Nesi, mezzosoprano; Ozias: Romina Basso, mezzosoprano; Abra: Marina Comparato, mezzosoprano; Vagaus : Karina Gauvin, soprano; Coro
VENICE BAROQUE ORCHESTRA
Direttore: ANDREA MARCON

PARTE SECONDA, XIX a XXII
: IT. Translation

00:00, XIX. RECITATIVO accompagnato: Summe Astrorum Creator
(Concerto de' viole all'inglese)
JUDITHA
Summe Astrorum Creator,
Qui de nihilo jam cuncta eduxisti,
Et tibi ut servi essemus
Ad imaginem tuam tu nos fecisti,
Clemens in Caelo Pater,
Potens in Mundo Deus,
Qui Jaheli victrici,
Qui Deborae pugnanti vim dedisti,
Adiuva nos in prece, et culpas folle,
Et de forti tua dextra
Imbelli dextrae meae robur extolle.
: Sommo Creatore delle Stelle,
Che dal nulla traesti il tutto,
E, affinché ti potessimo servire,
Ci facesti a tua immagine,
Clemente Padre del Cielo,
Potente Dio del Mondo,
Che alla vittoriosa Giaele,
Che alla tenace Debora infondesti la forza,
Soccorri noi che ti preghiamo e cancella le nostre colpe,
E dalla tua destra invincibile,
Infondi forza alla mia destra imbelle,

01:20, XX. ARIA: In somno profundo
[Concerto de' viole all'inglese]
JUDITHA
In somno profundo
Si jacet immersus
Non amplius sit vigil
Qui dormit in te.
Quiescat exanguis,
Et sanguis
Sic exeat
Superbus in me.
: Se giace sprofondato
In un sonno profondo,
Chi dorme in tuo potere
Non oltre stia all'erta.
Dorma privo di sangue,
E altrettanto fiero
Il sangue
Si desti in me.

06:10, XXI. RECITATIVO accompagnato: Impii, indigni Tiranni
JUDITHA
Impii, indigni Tiranni
Conopeo hic apensum
Denudo ferrum, ictus tendo, infelicem
Ab Holofernis busto
Deus in nomine tuo scindo cervicem.
Salvete o pia tentoria
In vobis semper clara
Et caelo, et mundo sit alta victoria.
: La spada dell'empio e indegno tiranno
Appesa ai piedi del letto,
Ecco la snudo, sferro un colpo,
E dal corpo di Oloferne,
Nel tuo nome, o Dio, tronco la testa.
Addio, tenda provvidenziale,
La grande vittoria che avvenne qui dentro,
Sarà sempre celebrata in cielo e in terra.

07:03, XXII. RECITATIVO : Abra, Abra, accipe munus
- JUDITHA
Abra, Abra, accipe munus,
In saculum repone, et fida ancilla
Me sequere, festina,
Et clemens extra castra
Tuto perducat nos dextra divina.
: Abra, Abra, prendi questo pegno,
Riponilo nella bisaccia, e, fida ancella,
Seguimi, svelta,
E fuori dall'accampamento ci conduca al sicuro
La benigna destra divina.
- ABRA
Quid mihi? Oh mira res!
Diro Draconi
Tu caput obtruncasti,
Et simul una in uno omnes domasti.
Eamus cito eamus,
Et mille mille Deo gratias agamus.
: Che vedo? O stupore!
Del mostro crudele
Tu troncasti la testa,
E, benché sola, in un attimo fosti vincitrice di tutto.
Andiamo, presto, andiamo,
E a Dio rendiamo grazie infinite.


.
DISCLAIMER: I do not own the Copyrights of this Audio and I do not take any credit of it. The Audio is copyrighted by its corresponding owners. Thank You

.

Watch videos with other singers performing Veni me sequere fida:

Libretto/Lyrics/Text/Testo:

Not entered yet.

English Libretto or Translation:

Not entered yet.

Contributors to this page